H.n.h. Hotels and Resorts, uno dei principali operatori indipendenti italiani nel settore della gestione alberghiera ha chiuso i primi sei mesi del 2018 con un fatturato della gestione caratteristica pari a Euro 14.3 milioni in aumento del 2% rispetto ai Euro 14.05 milioni dell’anno precedente (a parità di perimetro e quindi senza i dati relativi al nuovo ingresso dell’Hotel Adriatic Palace di Jesolo), in linea con le attese e il budget fissato per l’anno in corso.

Analizzando i principali indicatori di performance, risulta in aumento il tasso di occupazione (+2,7%) passato dal 71,2% del primo semestre 2017 al 73,2% di quest’anno. Il dato complessivo (RevPAR),che indica il fatturato generato per camera disponibile, registra una crescita dello 0,9%, mentre è in leggero calo il prezzo medio di vendita delle camere (A.D.R.), che risulta pari a € 99,6 nel primo semestre 2018 rispetto ai 101,2 € dei primi sei mesi del 2017 (-1,6%).

Luca Boccato, Amministrato delegato del Gruppo, commenta: “Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti in questo primo semestre, sostanzialmente in linea con quelli dello scorso anno, eccezionale per un andamento del settore oltre le attese. Alcune nostre destinazioni stanno funzionando molto bene con un aumento considerevole degli arrivi, in particolare Verona e Bologna. L’area di Venezia, invece, sembra soffrire un aumento consistente della disponibilità sulla città, in particolare quella alternativa offerta da canali privati. Su Jesolo, la sempre maggior presenza di ospiti fidelizzati e la vittoria di importanti riconoscimenti internazionali confermano l’apprezzamento della qualità delle nostre strutture leisure. Siamo confidenti infine per il proseguo dell’anno, supportati dall’andamento positivo delle prime settimane della stagione estiva che contiamo di chiudere in linea con le previsioni, attorno ai 34 milioni di euro di fatturato”.

Autore

Condividi: