Palazzo Cordusio Gran Meliá ha recentemente aperto le sue porte a Milano, introducendo un nuovo livello di lusso nel cuore della città. Questo hotel, gestito dal gruppo spagnolo Meliá Hotels International, ha preso gli spazi dell’ex Palazzo Generali, situato in Piazza Cordusio a Milano, luogo storico tra il Duomo e il Castello Sforzesco. La ristrutturazione ha mantenuto una coerenza tra il vecchio e il nuovo, preservando l’antico e integrandolo con elementi moderni. L’hotel si trova in un edificio storico, Palazzo Venezia, costruito alla fine del XIX secolo, progettato dall’architetto Luca Beltrami. La sua posizione strategica lo rende vicino a luoghi iconici come il Duomo e il Castello Sforzesco, oltre ad essere circondato da boutique di lusso e esperienze gastronomiche nella Galleria Vittorio Emanuele​​​​​​.

Il progetto di rinnovo è stato gestito da Generali Real Estate e Meliá Hotels International con il supporto dello Studio Marco Piva, che si è occupato della progettazione e direzione artistica delle facciate esterne e di tutte le porzioni soggette a vincolo monumentale. Un importante intervento conservativo ha visto protagonista lo scalone monumentale, di cui sono stati mantenuti e riportati allo splendore originario i marmi a parete e a pavimento, così come il portale originale con l’intestazione “Assicurazioni Generali” e la lunetta a mosaico. Il palazzo rinnovato fa ora parte del portafoglio immobiliare europeo di Generali.
In totale, sono 84 camere e suite progettate, come gli spazi comuni, dallo Studio Asah di Alvaro e Adriana Sans, da anni partner preferenziale di Meliá Hotels International, che ha privilegiato uno stile sofisticato e contemporaneo in grado di regalare soggiorni memorabili nel cuore di Milano.

La reception si trova all’ultimo piano, all’interno della storica cupola posta sulla sommità del palazzo, offrendo un’esperienza unica agli ospiti durante il check-in. All’interno di Palazzo Cordusio, l’attenzione al design e al comfort si riflette anche negli arredi, che includono pezzi iconici di celebri nomi del Made in Italy, come Molteni, Cassina, Fornasetti, Flos, Oluce e Foscarini. Gli spazi comuni includono un’area benessere completa di sauna, piscina, bagno turco, docce emozionali, cascata di ghiaccio e sala relax, oltre a una palestra con vista sulla città​​​​.

Uno degli aspetti più importanti di Palazzo Cordusio è la sua offerta gastronomica. L’hotel ospita quattro diversi format ristorativi, curati dagli investitori del Sunset Hospitality Group. Tra questi c’è la Gioia Pasticceria, una collaborazione con il maestro fornaio Fabio Bertoni, dove vengono preparati torte, pasticcini, lievitati e biscotti. C’è anche il Giardino Cordusio, un cocktail bar e lounge con un tetto in cristallo che ricrea un giardino d’inverno. Inoltre, l’hotel ospita Isola, un ristorante panoramico che offre una terrazza con vista sul Duomo e su altri punti iconici di Milano, e SACHI, un ristorante giapponese guidato dallo chef Moon Kyung Soo​​.

Infine Palazzo Cordusio Gran Meliá è anche una destinazione ideale per incontri d’affari, con 3 sale per eventi che possono ospitare fino a 60 persone.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *