Il Nepal riapre al turismo internazionale

credits photo: bijayyadav da pixabay

Il governo del Nepal ha annunciato che tutti i voli nazionali e internazionali riprenderanno dal 17 agosto: il Ministero del turismo culturale e dell’aviazione civile ha dichiarato oggi che avrebbe avviato tutte le attività legate al turismo, tra cui l’alpinismo della stagione autunnale.

“Il ministero prevede di riprendere tutte le attività legate al turismo seguendo i protocolli di salute e sicurezza dal 17 agosto”, ha dichiarato il segretario del ministero Kedar Bahadur Adhikari, aggiungendo che i protocolli di sicurezza vengono finalizzati tenendo consultazioni con le parti interessate.

Secondo la decisione del governo, i voli internazionali saranno ripresi in tre fasi. Nella prima fase, i voli saranno operati verso le destinazioni meno interessate da COVID-19. Successivamente, gradualmente, i voli saranno operati verso altre destinazioni nella seconda e terza fase. Durante il periodo iniziale di ripresa del volo, a tutte le compagnie aeree non sarà consentito di operare tutti i propri aeromobili contemporaneamente. L’autorizzazione a operare su aeromobili sarà data in base alla destinazione e al numero di passeggeri.

Il governo coordinerà con il Ministero della salute per la sicurezza dei passeggeri che viaggiano con voli commerciali in caso di problemi di salute” e elaborerà nuove linee guida sulla gestione dei passeggeri in arrivo dopo il 17 agosto.

Il Ministero della Sanità ha discusso anche se i passeggeri dei voli internazionali programmati debbano sottoporsi all’auto-quarantena dopo aver prodotto il rapporto di prova PCR.

Il portavoce dell’Autorità per l’aviazione civile ha affermato che l’aeroporto internazionale di Kathmandu, Tribhuvan International Airport e le rispettive compagnie aeree hanno già preparato le procedure operative standard per riprendere i voli nazionali e internazionali.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *