Quasi 100mila visitatori dal nostro Paese: l’Italia è il primo mercato europeo per numero di turisti in Giordania secondo il Jordan Tourism Board che ha rilevato come, stando ai dati dei primi otto mesi dell’anno, la Giordania ha triplicato gli arrivi rispetto al 2022, raggiungendo quota 96.738 presenze. Una tendenza positiva favorita anche dall’incremento dei collegamenti aerei, ulteriormente potenziati per l’inverno 2023/24 con voli diretti per Amman da cinque aeroporti e per Aqaba da tre scali nazionali.

Marco Biazzetti, responsabile Jordan Tourism Board Italia, spiega: “La programmazione di eventi culturali e sportivi in luoghi di grande suggestione, da una parte, arricchisce l’esperienza di visita della Giordania, dall’altra, rappresenta un fattore di richiamo che si somma a quelli già noti, diversificando l’offerta di itinerari ed esperienze. Il successo che la Giordania sta riscuotendo, battendo ogni record di arrivi turistici degli anni precedenti, ci spinge a promuovere nuove formule di viaggio che facciano conoscere il Paese in tutti i suoi aspetti, da quello culturale e artistico a quello naturalistico, per far vivere ai visitatori un’esperienza di viaggio più intensa e profonda, oltre i luoghi comuni.”

In linea con l’andamento generale della destinazione anche Mistral Tour, tour operator del Quality Group, rileva un incremento significativo delle vendite della destinazione Giordania che è stata sicuramente la destinazione più richiesta del ‘Vicino Oriente’, con una crescita di passeggeri rispetto allo scorso anno del 46%, e tra le più vendute di tutta la programmazione del gruppo. “A poche ore di volo dall’Italia, la Giordania custodisce siti archeologici di straordinaria bellezza e unicità, inseriti in contesti naturalistici ben preservati e di grande fascino. Se la parte storico culturale continua a essere la leva primaria del motore turistico nel paese, la nostra clientela – in linea con la tendenza osservata da Jordan Tourism Board Italia – chiede di poter vivere esperienze originali e naturalistiche e, per soddisfare questa esigenza, rinnoviamo costantemente la nostra programmazione e da quest’anno abbiamo aggiunto programmi di trekking ed esperienziali che consentiranno di scoprire località splendide e ancora poco conosciute di questo meraviglioso paese.” aggiunge Antonio D’Errico, Product Manager Mistral Tour.

Marco Peci, sales & marketing manager di Quality Group, conclude: “Abbiamo già avuto un boom della Giordania negli anni ’90 e poi nel 2005, ma mai come ai livelli di quest’anno: la sfida oggi è comprendere come mantenere questo successo e come valorizzarlo. Da una parte abbiamo un paese piccolo con un ottimo rapporto qualità prezzo, molto più sicuro rispetto ad altre situazioni in medio oriente, dall’altra abbiamo dei forti attrattori per i turisti di oggi che cercano l’instagrammabilità, per cui pensiamo che questa offerta possa avere sempre più appeal”.

Meta da sempre amata per il patrimonio storico e culturale, con siti archeologici maestosi e di eccezionale pregio, la Giordania si sta imponendo anche come destinazione di turismo attivo. Sono sempre più numerose le richieste di percorsi come il Jordan Trail da fare a piedi e il Jordan Bike Trail per le due ruote, ma anche per canyoning e trekking in ambienti naturali spettacolari. Il Jordan Trail è un percorso di 650 km che attraversa il paese da nord a sud, toccando 52 villaggi e consente di scoprire le attrazioni più importanti e di interagire con la popolazione. Attraversando aree e parchi naturali di grande interesse, consente ai visitatori di immergersi in ambienti molto diversi tra loro, dalle colline boscose del nord al deserto del Wadi Rum. Un viaggio dentro la meraviglia che diventa l’occasione per entrare in contatto più profondo con le comunità locali e la natura.

La Giordania è meta di richiamo anche per eventi sportivi, richiamando numerosi atleti e appassionati che partecipano a eventi sportivi di richiamo internazionale, come la Maratona e la mezza maratona di Petra, l’Ultra X, che si correrà nel deserto di Wadi Rum dal 2 al 6 ottobre – valida per la qualificazione 2024 all’UTMB (Ultra Trail du Mont Blanc), la maratona di Amman – il 13 ottobre – e infine il Thru Hike che si svolgerà sul percorso del Jordan Trail tra ottobre e novembre. Dal 12 al 14 ottobre Amman ospiterà, inoltre, l’AdventureNEXT Near East dell’ATTA, l’Adventure Travel Trade Association, che vedrà la partecipazione di giornalisti e operatori provenienti da tutto il mondo, interessati a scoprire le potenzialità del prodotto outdoor della Giordania.

Mistral Tour ollaborerà con Jordan Tourism Board per implementare programmi di viaggio studiati ad hoc per seguire i grandi eventi sportivi, musicali, culturali promossi nella destinazione. Tra le importanti novità della programmazione 2023/2024 di Mistral si segnala, infine, la commercializzazione in esclusiva per il mercato italiano di un nuovo campo tendato nel Wadi Rum che garantirà un servizio attento a ogni dettaglio e il miglior comfort nelle suite tendate, dotate di camere doppie o triple, uniche nel proprio genere, con tutti i comfort e con bagno privato, patio e terrazzo da cui osservare le stelle.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *