AIGO è stata riconfermata come rappresentante per l’Italia per trade e media relations da parte di Lithuania Travel, l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo del Turismo, responsabile del marketing e della promozione turistica della Lituania, che agisce sotto il Ministero dell’Economia e dell’Innovazione. Per ripartire con le attività di promozione del gioiello del baltico, è stato organizzato un roadshow di tre tappe. Partite il 12 aprile da Milano, per proseguire a Roma il 13 e a Bari il 14 per incontrare gli specialisti che operano nel mercato italiano e la stampa, parlare delle bellezze paesaggistiche e culturali della Lituania, ma soprattutto presentare la sua offerta turistica come destinazione one shot per weekend lunghi, ma anche per eventi vista la comodità dei collegamenti e l’utilizzo dell’euro come driver di una destinazione dove non è complesso organizzare un viaggio.

“L’Italia e la Lituania sono due paesi amici e godono di eccellenti relazioni bilaterali in diversi settori, come quelli della politica, della cultura, dell’economia e del turismo. Dal punto di vista politico. La Lituania e l’Italia lavorano insieme nell’ambito dell’UE e della NATO, in quanto la Lituania ne è membro dal 2014. Dal punto di vista economico, l’Italia è per noi molto importante, tra i primi 15 partner commerciali. E vogliamo sempre di più impegnarci per migliorare la nostra agenda economica bilaterale. Esiste del potenziale per estendere ancora di più la cooperazione con il Bel Paese nei settori delle biotecnologie, dell’ingegneria, della finanza (soprattutto Fintech). Inoltre, vorremmo ampliare le collaborazioni italo-lituane, già avviate nell’ambito dell’energia (soprattutto delle energie rinnovabili) e dei trasporti-automotive. Dal punto di vista turistico vorremmo rafforzare i flussi turistici tra i nostri due Paesi, grazie anche alle molteplici connessioni da diversi aeroporti italiani, riportando i flussi turistici italiani ai numeri pre-pandemia.” ha dichiarato Dalia Kreivienė, Ambasciatrice della Repubblica della Lituania in Italia.

“La Lituania viene spesso presentata ai clienti in un tour in combinata con le Repubbliche Baltiche. La nostra sfida è quella di ampliare la percezione della destinazione e dei suoi prodotti, per questo abbiamo bisogno di un lavoro sinergico sia con i tour operator che con i media in modo da posizionare la Lituania come un prodotto a tutto tondo capace di offrire un’esperienza che va dal week end alla settimana e più. La Lituania è un paese piccolo, grande come il vostro Nord Italia, ma con grandi opportunità di vacanza: dalla visita delle città d’arte di Vilnius alla più moderna Kaunas, dai siti culturali Unesco alle molteplici esperienze di attività outdoor, sempre più apprezzate dal turismo contemporaneo” spiega Indrė Šlyžiūtė, Incoming Markets Manager di Lithuania Travel. “Lavoriamo fianco a fianco con AIGO dal 2013 e siamo entusiasti di ripartire in Italia. I flussi dall’Italia nel 2022 sono aumentati del 64% rispetto al 2021, ma abbiamo ancora molta strada da fare per ritornare ai dati del 2019. Siamo certi che con un lavoro di squadra potremo recuperare la tendenza”.

L’obiettivo strategico di Lithuania Travel è quello di sensibilizzare la Lituania come destinazione turistica attrattiva sia a livello nazionale che internazionale, oltre a rafforzare la competitività internazionale del settore turistico lituano e la creazione di valore aggiunto per l’economia nazionale. Lituania Travel, inoltre, collabora a stretto contatto con aziende e organizzazioni del turismo, presenta prodotti, servizi ed esperienze turistiche lituani sui social e sui media digitali, viaggi stampa, mostre internazionali di viaggio ed eventi B2B.

Per rendere la destinazione unica tra i Baltici, la Lituania punta su tre prodotti prioritari quali i city break (da 3-4 giorni), con la ricca offerta culturale di Vilnius e Kaunas, il turismo naturalistico che ingloba sia l’offerta sportiva che quella termale con itinerari di 7 giorni, oltre agli itinerari culturali alla scoperta dei castelli e dei manieri che costellano il territorio sempre con proposte di 7 giorni. A questi si aggiungono, inoltre, dei segmenti di nicchia: primo fra tutti il bike tourism, perfetto in quanto la Lituania è tutta pianeggiante e offre soluzioni sia per i principianti sia per appassionati con proposte dai 3 ai 10 giorni; le local experiences con soluzioni in glamping, agriturismi e sapori locali e i tour religiosi, grazie ai 33 luoghi sacri, 8 itinerari di pellegrinaggio e luoghi iconici come la Collina delle Croci resa popolare dalla visita di Giovanni Paolo II nel 1993.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *