Welcome travel group ha riunito questa settimana partner e stampa di settore all’evento milanese “Winning ToGether”, per condividere risultati, progetti e strategie degli ultimi mesi e di quelli a venire. Dopo il rebranding di inizio anno il gruppo è impegnato nel rendere il proprio marchio sempre più riconoscibile e sta provando a diventare un hub di collegamento tra domanda e offerta di turismo organizzato, da una parte creando una crescente scelta di opportunità per le agenzie affiliate, ma dall’altra offrendo anche ai fornitori la possibilità di comunicare più facilmente, senza filtri, con una platea di quasi 2500 agenzie.

L’incontro ha inoltre promosso la condivisione di dati, strategie e azioni, evidenziando il consolidamento e il rafforzamento delle partnership. Welcome Travel Group ha enfatizzato la collaborazione con i suoi partner come compagni nel successo ottenuto nell’anno appena concluso, sottolineando i valori considerati fondamentali nel rapporto con tutti gli attori della filiera, inclusi i fornitori. Questi valori guidano le nuove iniziative, tra cui il rebranding ecosostenibile “Save The Bees“. Il progetto coinvolge Agenzie e Clienti in un’iniziativa ambientale che va oltre gli obiettivi di business, contribuendo alla creazione di oasi apistiche attraverso la distribuzione di cosmetici “ideali per viaggiatori evoluti”.

Il CEO di Welcome Travel Group, Adriano Apicella, ha mostrato la solidità e l’appetibilità del Network sul fronte affiliativo, con un aumento delle Agenzie affiliate a 2.492 punti vendita con 280 nuove affiliazioni, ma anche 64 uscite e 45 chiusure di agenzia. Le agenzie di viaggio si dividono abbastanza equamente tra i due network: 1278 agenzie per Geo Travel Network e 1195 per Welcome Travel. A queste poi si aggiungono 19 agenzie proprietarie tra Welcome Travel Store e Welcome Travel Shop. Le agenzie sono distribuite per il 62% al nord e per il 38% al sud (da Lazio e Abruzzo ad andare in giù). Le regioni più rappresentate sono la Lombardia con 515 agenzie, il Veneto con 266, il Lazio con 228, la Campania con 199 e la Sicilia con 198.

I volumi d’affari sono cresciuti in modo significativo, con un aumento del +18% rispetto al 2018/2019 e del +44% rispetto al 2021/2022, attestandosi a 1.934 milioni, di cui 1.437 tramite i fornitori leisure contrattualizzati, 484 milioni dai vettori e 13 milioni dalle assicurazioni. I risultati commerciali includono una performance eccezionale nel settore Leisure, con notevoli incrementi nel fatturato sull’Egitto e sulle Maldive che nella villagistica hanno superato l’Italia. Nel tailor made vincono gli USA davanti all’Oceano Indiano e all’Oriente.

Tra le prossime iniziative commerciali, l’ingresso nella grande distribuzione con la partnership Conad è stato meglio definito, con il debutto previsto a febbraio 2024. Per Apicella si tratta dell’opportunità di far entrare in agenzia persone che non vi hanno mai messo piede, e sono circa l’85% dei clienti della GDO. Il flusso di prenotazione tramite Conad prevede infatti sempre di dover scegliere un’agenzia di riferimento con cui finalizzare la pratica. Trattandosi quindi di un’opportunità a costo zero per l’agenzia non sorprende che siano già oltre 600 i punti vendita che hanno aderito alla partnership con Conad.

L’evento si è concluso con il lancio della Convention 2024, “In orBITa”, un evento ambizioso che concretizzerà il concetto di “Winning ToGether” dal 4 al 6 febbraio presso Allianz MiCo durante Bit Milano, con la partecipazione di 1.600 agenti di viaggio e 100 Partner Commerciali del Network, come abbiamo raccontato in questo articolo: un ulteriore tassello alla strategia di diventare sempre più centrale nel mercato del turismo organizzato.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *