Con una mossa strategica che segna un’importante svolta nel settore del turismo, il tour operator romano Mappamondo, rinomato operatore nel campo dei viaggi, ha annunciato l’acquisizione di Shiruq, un brand specializzato nel turismo culturale che da ora in poi si chiamerà Shiruq by Mappamondo e presenterà la sua nuova linea in anteprima alla Bit di Milano. Questo passo avvicina Mappamondo a una nicchia di mercato fino ad ora inesplorata dall’azienda, promettendo di rivoluzionare l’offerta nel settore turistico. Andrea Mele, presidente e ad di Mappamondo acquisisce lo stesso ruolo anche in Shiruq e subentra alla fondatrice Elena Valdata.

“Questa acquisizione è una sfida significativa che rappresenta una importante opportunità di crescita per l’azienda nel settore B2B – spiega Andrea Mele – Storicamente i viaggi culturali sono sempre stato venduti in ambito b2c, sottovalutando il potenziale delle agenzie viaggi in questa nicchia. Questo nuovo prodotto è molto simile a quello che proponiamo su Mappamondo: un prodotto che su internet non trovi, per gente che ricerca qualitá. Ed è un prodotto che può solo essere offerto da un tour operator che copre tutta l’organizzazione del viaggio. Il nuovo Shiruq sarà integrato in Mappamondo ma avrà una sua autonomia di azione senza creare doppioni”.

Un’espansione Strategica nel Turismo Culturale

Con questa acquisizione, Mappamondo non solo rafforza la sua posizione nel mercato del turismo come tour operator puro, ma si lancia in un segmento in rapida espansione: quello del turismo culturale. Shiruq, noto per la sua vasta gamma di pacchetti turistici che valorizzano le tradizioni, l’arte e la storia delle destinazioni offerte, rappresenta il partner ideale per Mappamondo in questa nuova avventura.

Sinergie e Nuove Opportunità

La fusione dei due brand promette di creare un’offerta turistica senza precedenti, combinando l’expertise logistica e organizzativa di Mappamondo con l’approccio unico di Shiruq, focalizzato sull’immersione culturale. Questo potrebbe tradursi in un nuovo range di esperienze per i viaggiatori, che spaziano dai tour guidati nelle città d’arte a esperienze immersive in località meno conosciute, ricche di storia e cultura. Mappamondo mette a disposizione di Shiruq il suo team di 10 commerciali, di cui 2 provenienti dalla stessa Shiruq per andare a coprire le due aree scoperte della Sicilia e del Triveneto. Mele infine conferma alla guida di Shiruq la direttrice Francesca Lorusso e la responsabile booking Elisa Capuano con tutto il team.

Elena Valdata, aggiunge: “A ottobre 2021, dopo l’uscita da I viaggi di Maurizio Levi, abbiamo fondato Shiruq con un gruppo di colleghi affiatati e appassionati. E in un periodo di tempo tutto sommato breve, nonostante l’apertura in un periodo difficile, Shiruq è riuscita a guadagnarsi un’ottima reputazione nell’ambito dei viaggi culturali. Il prodotto di maggior successo è stato sicuramente il Sudan, ma dopo lo scoppio del conflitto nel paese lo scorso 15 aprile, abbiamo dovuto diversificare su altre aree del nord Africa e del Medio Oriente. Con l’apertura della crisi mediorientale in ottobre si è aperta un po’ di preoccupazione per la nostra attività e abbiamo deciso di cercare un partner più forte, con delle spalle più larghe, per poter proseguire. E la scelta è caduta su Andrea Mele di Mappamondo, società stabile, sana, seria e con una presenza sul mercato da 47 anni”.

Prospettive Future

L’ingresso di Mappamondo nel settore del turismo culturale non è solo un’espansione del suo portfolio, ma anche una testimonianza della sua capacità di adattamento e innovazione in un settore in continua evoluzione. I primi mesi di acquisizione saranno di rodaggio e si pensa di entrare a regime nell’estate 2024, con una programmazione che punterá su Marocco e Algeria, navigazioni sul Nilo e sul lago Nasser in Egitto, e l’emergente Arabia Saudita. E con un grande ritorno della Cina.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:
Un pensiero su “Mappamondo acquisisce Shiruq: un nuovo player nel Turismo Culturale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *