253 agenzie viaggi presenti, 369 partecipanti, 16 aziende partner e 10 testate accreditate sono i numeri di Obiettivo X 2023, terza edizione della convention evento di OTA Viaggi che si è svolta in Sicilia dal 12 al 14 maggio con il patrocinio di Enit. Obiettivo X, giunto alla terza edizione, ha coinvolto i grandi nomi del turismo italiano e li ha portati a riunirsi in Sicilia presso il CDS Hotels Terrasini per una tre giorni ricca di appuntamenti e importanti momenti di confronto. “La X non rappresenta un divieto, ma sono strade che si incontrano” ha spiegato il direttore commerciale di OTA Viaggi Massimo Diana “Ota Viaggi ha un’idea ben chiara di cosa vuole fare e solo portando unione nel sistema turistico italiano si può andare avanti, per questo abbiamo riunito qui ben 16 aziende partner tra cui anche altri tour operator con cui abbiamo trovato punti di incontro per collaborare. Abbiamo inoltre organizzato dei momenti di incontro sulla stretta attualità perché è inutile negare i problemi come la mancanza di personale, l’inflazione o i trasporti: dobbiamo essere serenamente convinti di affrontarli”.
La manifestazione quest’anno ha ricevuto il patrocinio dell’Enit e la presenza del suo CEO Ivana Jelinic che ha spiegato il motivo della concessione: “Normalmente Enit non presenzia ad eventi singoli di operatori privati ma Obiettivo X è diverso perchè il T.O. che lo ha organizzato è specializzato in mare Italia, promuove il turismo nel nostro Paese e lavora con le agenzie in maniera esclusiva. Inoltre il parterre di aziende presenti rappresenta alcune delle eccellenze italiane e le agenzie sono la parte sana dell’economia turistica del nostro Paese”.

Gli agenti di viaggio partecipanti hanno avuto l’opportunità di visitare 6 strutture alberghiere di primo piano nella programmazione di OTA Viaggi e assistere a due importanti tavole rotonde sull’attualità turistica sabato 13 Maggio. I panel, moderati da Remo Vangelista, Direttore Responsabile di TTG Italia, hanno visto salire sul palco Tommaso Fumelli VP Sales Italy ITA Airways, Maria Paola De Rosa Head of Trade Sales Frecciarossa, Matteo Della Valle Passenger Sales & Marketing Staff Director GNV e Alessandro Onorato Direttore Commerciale Gruppo Onorato Armatori – Moby Tirrenia, che hanno discusso del comparto trasporti in Italia, seguiti da Domenico Aprea CEO Ota Viaggi, Leonardo Massa Country Manager MSC Crociere, Gianluca Rubino CEO di KEL12 National Geographic e Fabio Savelloni Direttore Generale Idee Per Viaggiare Tour Operator che hanno detto la loro sulla filiera turistica italiana.

Nel primo appuntamento “Il comparto Trasporti in Italia con i Pro e i Contro da affrontare”, Tommaso Fumelli che ha condiviso la sua visione sulla strategia commerciale di Ita Airways basata sulla relazione con il trade e sul contatto con le agenzie. Nel 2022, infatti, il 70% delle vendite sono state effettuate tramite queste realtà e oggi, la compagnia può vantare rapporti importanti con oltre 245 agenzie italiane ed estere. Maria Paola De Rosa, in merito all’espansione di Trenitalia nel mercato estero ha sottolineato due temi principali, uno legato al prodotto, che per essere erogato in altri paesi deve rispettare le regole e le contingenze dell’estero e altro collegato alla capacità di vendita in mercati diversi dai nostri. Con Frecciarossa, ha sottolineato, si cerca di andare oltre il semplice concetto di spostamento e di vendere un’esperienza.

Matteo Della Valle ha parlato anche di aumento generalizzato dei prezzi e di previsioni per il futuro partendo dall’incremento recente del costo del petrolio che, per le società di shipping, ha comportato un adeguamento dei costi. Nonostante ciò, nel 2022 GNV ha registrato il numero massimo di passeggeri trasportati, quindi l’aumento dei costi non è stato visto come un impedimento anche grazie alle politiche di advanced booking promosse dalle agenzie.
Alessandro Onorato ha commentato i nuovi traghetti di ultima generazione della flotta Moby Tirrenia che ha compiuto e sta continuando a compiere importanti investimenti sulle navi per garantire sempre uno standard di servizi molto alto. Oggi, infatti, i passeggeri non acquistano più i viaggi ponte, ma scelgono le cabine e prediligono un viaggio all’insegna della comodità. La nave, in questo senso, segue la volontà e i desideri dei suoi ospiti e si evolve in nuove generazioni di imbarcazioni “Green” che fanno tutto il possibile per ridurre il loro impatto ambientale.

Durante il secondo panel “Alla scoperta dei Leader della filiera turistica italiana”, Domenico Aprea ha detto la sua sul contenimento dei prezzi e sul recupero della marginalità, due sfide che metteranno a dura prova tutti coloro che si sono fatti trovare impreparati. Quest’anno, infatti, c’è stato un grande aumento dei prezzi e ci vuole impegno per riequilibrare e ristabilire le performance senza perdere la qualità. Chi si occupa del prodotto mare Italia deve stare sull’attenti, motivare i collaboratori e prestare attenzione al riempimento delle strutture. In questo senso, per il CEO di Ota Viaggi, dopo i primi mesi di grande voglia d’estate e di prenotazioni e conferme a prezzi vantaggiosi i prossimi 40 giorni saranno decisivi. Leonardo Massa ha parlato di distribuzione organizzata sostenendo che siamo davanti ad un cambiamento importante dell’industria turistica; per il Country Manager di MSC Crociere stiamo vivendo e vivremo nei prossimi anni un turismo differente rispetto al 2019 a partire dai modelli di business. Per le crociere questo è un anno record per l’Italia, che si presume supererà il milione di ospiti.
Gianluca Rubino ha discusso del futuro del tailor made nei viaggi. Secondo il CEO di KEL 12 questo termine è generalmente inflazionato ma il vero turismo su misura dipende dalle competenze e dalla formazione, specialmente da parte della filiera organizzata. La formazione, in particolare, è la risposta, e il covid un po’ l’ha cambiata perché le agenzie erano più attente in quel periodo, attenzione che è rimasta alta anche oggi poiché agenzie e T.O. hanno capito che senza competenze non si vince sull’online.
Fabio Savelloni è stato interpellato sulle cosiddette destinazioni “ferme”. Per il Direttore Generale di Idee Per Viaggiare, le destinazioni sono più o meno ripartite tutte in particolare Indocina, Indonesia, Giappone, Usa ed Emirati Arabi che stanno garantendo numeri interessanti.


Massimo Diana, Direttore Commerciale di Ota Viaggi, è salito sul palco per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato all’evento ripercorrendo l’evoluzione di Obiettivo X, invitando gli agenti di viaggio a continuare a lavorare con passione e in allegria, cogliendo anche l’occasione per annunciare l’edizione 2024, che si prospetta davvero speciale in quanto coinciderà con l’anno del 35esimo anniversario di Ota Viaggi.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *