Relais Villa Lina, bioparco e location da film per il giorno delle nozze

di Francesca Ferrara

Un parco naturale di quattro ettari di giardino settecentesco e una villa, una antica dimora a Ronciglione, nel Viterbese, a 60 minuti da Roma, con un giardino progettato dall’Arch. Raffaele de Vico. È il Natural Relais Villa Lina della Famiglia Igliori dagli anni’20 e che nel tempo ha ospitato artisti e scrittori come Trilussa, d’Annunzio, Donghi, Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat e Bansky, ma anche riprese di film come Seta di Baricco e spot come quelli storici della Campari.

Il Financial Times l’ha definito “Il segreto meglio custodito d’Italia” èd una location versatile perfetta sia per ospitare set e cinematografici e shooting o sfliate o eventi enogastronomici e sia per coloro che cercano il relax, percorsi bioenergetici o coppie alla ricerca di un ambiente naturale e indimenticabile per le loro nozze per cerimonie fino a 300 ospiti.

Il Bioparco, antico tesoro botanico

Villa Lina è anche uno dei “Grandi Giardini Italiani” con una delle prime piscine olimpioniche del 1929. Nel cuore della Tuscia etrusca nel Lazio settentrionale ed è stata definita dall’editore di Lonely Planet il secondo luogo più intatto del pianeta per il tramando di tradizioni millenarie e siti rinascimentali per i quali si organizzano visite guidate.

Il bioparco naturale è composto da antiche sorgenti anche calde e sulfuree ed è possibile vivere l’esperienza della terapia kneipp oppure grazie alla presenza di piante centenarie è possibile vivere la forest bathing. In sede anche la SPA.

L’impianto botanico è del 1790 con molti alberi rari (33 specie): Sequoia sempervirens, Magnolia Grandiflora, Cedrus deodaore, Taxus baccata, Ilex aquifolium, Abiespectinata, Thuja gigantea e giganteschi esemplari di flora mediterranea, corbezzoli di 200 anni, pini romani, agrifoglio gigante, popola a marzo di violette e narcisi di miti eterni, di fragoline di bosco e orchidee a maggio, di funghi in autunno. Non mancano le piante commestibili e le erbe medicinali e piante per rimedi omeopatici come Sequoia e Thuja.

Le strutture dedicate all’hospitality e al wedding

Nel parco sono presenti varie strutture dedicate all’hospitality: Casa Vostra, Casa Vostra Cottage, Casa Portale, Torre del Falco, Torre del Falco Pavillon.  Ogni dimora è dotata della sua piscina. Si può soggiornare anche in formula ‘bed and breakfast’ e si può affittare l’intera struttura per eventi, matrimoni, ricevimenti e business meeting che abbraccino un arco temporale di più giorni.

I laboratori di trasformazione delle erbe in cosmesi e tisane rientrano nelle attività laboratoriale di workshop experience, per team building. La struttura è scelta da molti stranieri per la celebrazione delle proprie nozze con festeggiamenti che durano una settimana. In occasione di questo tipo di eventi, gli spazi cambiano scenografia ogni giorno anche per ii party anche a bordo piscina.

Paola Igliori – curatrice Natural Relais Villa Lina – ph. Francesca Ferrara

“Il Natural Relais Villa Lina è sempre stata una casa aperta, da generazioni. In passato, ha ospitato dagli anni ’20 in poi, generazioni di artisti come D’Annunzio, Trilussa. Ho iniziato a gestire la villa a 19 anni e per 20 anni ho fatto la spola tra New York e Villa Lina e ho pensato di portare a casa tutte le esperienze incontrate e fatte in America e di far diventare questo posto una luogo di Natura e Cultura, una progettualità di albergo diffuso dove ci si riconnette con la natura e si possono vivere esperienze ed eventi molto creativi” spiega la curatrice Paola Igliori e sottolinea: ”A Villa Lina è possibile fare una terapia di connessione con le piante. Lo scienziato Marco Neri, con l’antenna Lecher, ha individuato ben 10 alberi e punti dentro al parco, dove si possono riequilibrare le energie e gli organi con la connessione del potere rigenerativo della natura. Si ci mette in connessione con la pianta la fase preparatoria è un percorso di Kneipping con la guida di una terapista e con i suoi massaggi sotto le pianta si ha il riequilibrio degli organi”.

Della florida e folta vegetazione nascono i prodotti del laboratorio di erboristeria “La Casa delle Erbe” curato da Emilia Rosa. “Abbiamo una piccola erboristeria – spiega Igliori –  dove si possono fare workshop sulla trasformazione delle erbe in farmacia verde (cosmesi) e cucina gourmet vegetariana, attività idonee anche per aziende che vogliono fare team building, o per chi vuole trascorrere periodi di relax e fare detox. Lavoriamo sulla Cultura, Natura, Tradizione e Innovazione”.

L’esperienza decennale come laboratorio erboristico ha portato alla creazione e la lancio di un altro progetto rivolto al mercato e all’e-commerce e agli amanti dei prodotti cosmetici naturali. Si tratta della neonata linea di prodotti My Flower Beauty.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *