Skal Roma ha contattato oltre 100 esperti di turismo, per scegliere le modalità e i temi per lanciare l’edizione 2020 della SKAL ACADEMY. Ospitalità, servizi per il turismo, intermediazione e altri professionisti del turismo rappresentano insieme l’83% degli intervistati.

Dalla ricerca emerge che i manager del turismo non hanno tempo da perdere: stanno già pensando a come reinventare il proprio business, sottolinea Tito Livio Mongelli, Responsabile della Skal Academy e Vicepresidente Skal International Roma, coautore della ricerca con Il Presidente Paolo Bartolozzi; ben pochi pensano di cambiare lavoro e il 2021 puo’ essere tutto reinventato.
Il Presidente Paolo Bartolozzi evidenzia inoltre che nuovi business e nuove imprese sono al top delle richieste di approfondimento.
I coautori affermano che i principali risultati, che si evidenziano dalle indicazioni e suggerimenti degli oltre 100 decision makers italiani in rappresentanza delle categorie dell’Ospitalità, dei servizi per il turismo, dell’intermediazione e di altri professionisti del turismo, pari all’83% degli intervistati sono:

  1. Oltre l’85% è interessato a pillole formative brevi a distanza ma solo a condizione che sia efficace ed interessante. Va bene una cadenza settimanale ma non c’e’ tempo da perdere, nonostante il blocco delle attività. Oltre un terzo degli intervistati parteciperà solo se i contenuti saranno interessanti ed anzi si possono anche realizzare momenti formativi più lunghi, anche di 2 ore.
  2. Non c’e’ ancora in tutti gli intervistati una piena consapevolezza che si dovrà convivere a lungo con le misure di distanziamento personale e che le misure di prevenzione e sanificazione possano essere durature e decisive per la scelta dei clienti sulle attività da acquistare.
  3. Interessanti i voucher vacanza ma vanno riempiti di contenuti e di risorse.
  4. Purtroppo c’e’ pessimismo sulla possibilità di salvare i risultati del 2020.
  5. Oltre metà dei manager vorrebbe un sito con link di altissima qualità che rimandino a clip abbastanza brevi e ragionate per incrementare la formazione propria e dei collaboratori.

Riguardo ai contenuti da sviluppare, continua Tito Livio Mongelli, si evidenzia nell’ordine delle preferenze il seguente quadro.

Grande interesse per:
a. Quali scenari per il turismo nel 2021,
b. Quali innovazioni nell’offerta di hotel e ristoranti,
c. Servono i voucher vacanza per far ripartire il turismo?
d. Quali caratteristiche per i futuri siti degli hotel e dei ristoranti
e. Quali siti per organizzare le videoconferenze e come farlo,
f. Come accedere ai benefici per i professionisti
g. Come si gestiscono le videoconferenze perché siano fruttuose,
h. Come accedere ai mutui per gli imprenditori .

Minore interesse per:
a) Come organizzare il lavoro dei tuoi collaboratori a distanza,
b) Come gestire la riservatezza e sicurezza dei dati in telelavoro,
c) Come gestire i file sul tuo PC e su quello di casa per fare telelavoro,
d) Come organizzare il tuo tempo,
e) Come installare un antivirus free.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *