“Il nostro impegno è quello di imporre con decisione e professionalità il brand Sicilia nel mondo. A questo proposito abbiamo stanziato sei milioni di euro al fine di individuare quelle manifestazioni e quegli eventi che possano rappresentare, per la Regione Siciliana, vetrine promozionali in grado di potenziare l’efficacia dei programmi di sviluppo turistico in funzione del rafforzamento della capacità attrattiva della Sicilia”, così Nello Musumeci, Presidente della Regione Siciliana interviene nel corso della conferenza stampa tenutasi oggi nell’ambito della BIT di Milano, la fiera internazionale del turismo, che quest’anno intende essere davvero punto di ripartenza dell’intero settore in vista della prossima estate 2022.
“Creare un ventaglio di esperienze e opportunità organizzate ed avere un comparto turistico professionalmente pronto a cogliere le sfide che ci vengono dai nostri competitor diretti, sia nazionali che europei, questi sono i cardini su cui andremo a costruire le basi perché la stagione ormai prossima ci riporti ai flussi pre-Covid e ci renda protagonisti indiscussi della prossima estate italiana”, ha proseguito Musumeci, alle cui parole ha fatto eco Manlio Messina, assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, andando a presentare i dati aggiornati dall’Osservatorio Turistico Regionale.
I numeri 2021 registrano nuovamente variazioni positive nelle principali variabili relative alla movimentazione dei turisti sia italiani che stranieri. Nelle strutture ricettive siciliane, a fine 2021, sono stati registrati oltre 3 milioni di arrivi (+39,4% rispetto al 2020) e 9.595.683 presenze complessive di cui circa 2,7 milioni straniere (pari al 27% del totale). Il dato sulle presenze complessive segna una crescita di circa il 45%, rispetto a quello dello stesso periodo del 2020, quota che, nel caso degli stranieri risulta superiore all’83%, mentre è più contenuta per il turismo interno (+34% le presenze degli italiani a fine 2021).
Anche le statistiche di traffico 2021 sui movimenti aerei e sul transito passeggeri rilevati nei principali aeroporti siciliani (Palermo e Catania) confermano i segnali di ripresa con incrementi del 70% circa nel numero di passeggeri.
Per quanto riguarda il primo trimestre dell’anno in corso si conferma il trend positivo con un totale di 335.286 arrivi (+ 167% vs anno precedente) e 827.671 presenze (+ 114% vs stesso periodo 2021).

Il trend di ripresa è un segnale certamente incoraggiante, che testimonia l’efficacia delle iniziative poste in essere dal Governo Musumeci a supporto del comparto turistico regionale. Tra queste rientra certamente il progetto SeeSicily, avviato nel 2021 e prorogato fino a settembre 2023, che ha registrato un notevole consenso tra gli operatori di settore e un elevato tasso di adesione. Grazie a uno stanziamento di 75 mln di euro, la Regione ha acquistato presso gli operatori della filiera aderenti, una serie di servizi turistici (pernottamenti, ingressi nei luoghi della cultura, escursioni, visite guidate, sconti sulle tratte aeree etc.), di cui i turisti possono fruire gratuitamente, tramite voucher, se trascorrono almeno tre notti nella destinazione Sicilia. L’acquisto di tre notti dà diritto a una notte in omaggio, fino a un massimo di due notti.

“L’intervento – spiega Messina – contribuisce all’obiettivo generale di incremento dei flussi turistici, di allungamento della stagione e diversificazione dell’offerta turistica, supportando specifici segmenti che concorrono all’attrattività della destinazione quali lo sport, il teatro, la musica, il cinema, il turismo scolastico. Inoltre contribuisce a rafforzare l’attrattività della destinazione Sicilia, attraverso la promozione e la fruizione del patrimonio naturalistico e culturale, grazie a un accordo interdipartimentale già stipulato con il Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana e a contrastare il carattere tipicamente stagionale del turismo che interessa la nostra Regione, attraverso la promozione di destinazioni esterne alle traiettorie turistiche consolidate, in territori a bassa densità abitativa, dove la ridotta pressione antropica stagionale è garanzia di un turismo sicuro e agevole rispetto ai possibili rischi di contagio. Si punta dunque, alle cosiddette “aree interne” che sono rimaste sempre ai margini dell’industria turistica sia per una storica carenza infrastrutturale che a causa di una domanda forse non sufficientemente matura”.

A proposito di aree interne, tra gli ospiti dell’Assessore Messina, alla conferenza stampa interviene il sindaco di Centuripe (EN) Salvatore La Spina, che recentemente ha riportato a casa il ritratto marmoreo di Augusto, dopo un esilio presso il deposito del Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi” di Siracusa, durato 83 anni. Il ritratto marmoreo di Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto dal 28 agosto scorso è infatti conservato presso il Museo Archeologico Regionale di Centuripe: un’opera meravigliosa di marmo pregiatissimo, che si va a re-inserire nel ricco contesto storico-culturale del comune di poco più di cinquemila abitanti e disteso su dorsi collinari a 700 metri d’altitudine. Con il ritratto marmoreo di Augusto rientrano grazie all’intervento di La Spina, pregiati busti e vasi, che restano di proprietà del Museo Orsi di Siracusa, ma a Centuripe si riappropriano della propria identità inseriti in un contesto di valorizzazione e di costruzione di un progetto di sviluppo turistico, proiettato nel futuro.

Grande attenzione viene riposta, ora che sembra essere rientrata in buona misura l’emergenza Covid, al ricco calendario di eventi che interesseranno non solo la stagione estiva, con la 68esima edizione del Taormina Film Fest dal 26 giugno al 2 luglio, ma anche la primavera in corso e l’autunno prossimo, nell’ottica di una maggiore destagionalizzazione dei flussi. Andiamo ad iniziare con il Giro di Sicilia in partenza domani, 12 aprile, da Milazzo: per proseguire con il Festival del Libro – Una Marina di Libri, dal 9 al 12 Giugno a Palermo.

Quindi la Fiera del Turismo sportivo ed Experimenta Siciliae: il primo travel experience summit dedicato al turismo esperienziale in Sicilia, un’opportunità unica per la Regione e per gli operatori locali per far conoscere le proprie attività esperienziali a un pubblico nazionale e internazionale. Da non dimenticare la seconda edizione, il prossimo autunno, del Sicilia Jazz Festival di Palermo, con un calendario ricco di grandi nomi e progetti artistici inediti e, quindi, l’edizione 2022 a ottobre del Tributo a Vincenzo Bellini, l’importante festival musicale annuale che dedica un doveroso omaggio all’autore della Norma, a cui la Regione ha scelto di assegnare il ruolo internazionale di ambasciatore della Sicilia.

Tra gli eventi sportivi di ampio respiro vale la pena citare l’edizione numero 105 del Giro d’Italia 2022 in Sicilia a maggio e del Giro-E con due mitiche tappe in terra siciliana: la prima il 10 maggio (Avola-Etna-Nioclosi, 170km) e la seconda l’11 maggio (Catania-Messina, 174km).

Chiudiamo con una novità legata alla promozione e alla valorizzazione questa volta, delle tradizioni culinarie a base di pescato locale: da aprile a ottobre il Festival del mare e del gusto, circuito di eventi gastronomici, culturali, teatrali e spettacoli che avranno come riferimento il mare, realizzati con lo scopo di integrare il patrimonio culturale e artistico dei quattro territori siciliani – comprendenti ben 36 comuni – e promuovere il turismo azzurro e i sistemi di pesca artigianali delle marinerie locali.

“Per la prima volta la Regione sta operando con una visione unitaria che mette insieme ricettività e servizi turistici, grandi festival e competizioni sportive di carattere internazionale. Raccogliamo la soddisfazione del nostro comparto turistico per l’estate 2021 così da guardare al futuro con maggiore impegno. Destagionalizzazione, turismo sportivo e culturale, programmazione e promozione con largo anticipo sono le direttrici su cui intendiamo continuare a investire energie e risorse”, ha concluso Messina.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *