Durante il “12° Congresso Mondiale sul turismo nella neve, della montagna e del benessere” organizzato dall’UN TOURISM ad Andorra con l’obiettivo di potenziare la formazione, lo sviluppo sostenibile e la creazione di posti di lavoro nel settore turistico montano, Alessandra Priante, Presidente di Enit SpA, ha evidenziato la prospettiva delle regioni montane come contesto ideale per implementare politiche di sostenibilità ambientale e sociale, fondamentali per contrastare la stagionalità e promuovere lo sviluppo delle aree interne in modo credibile e duraturo. Priante ha suggerito l’istituzione di un tavolo di lavoro permanente tra le nazioni alpine e pirenaiche per condividere e studiare insieme le migliori pratiche riguardanti il turismo e il benessere montano.

Questo impegno per la sostenibilità avrà un impatto significativo sul turismo relativo a Milano-Cortina 2026. Si stima che questo evento porterà benefici diretti e indiretti a oltre il 92% delle imprese operanti nel settore montano, con un aumento stimato di oltre 13.000 posti di lavoro. Questo si tradurrà in un aumento del valore aggiunto e dell’occupazione, con un incremento stimato del reddito di circa 320 milioni di euro, di cui 225 milioni all’interno del settore. Affrontare questa sfida richiede il coinvolgimento di tutti e un impegno concreto per creare un territorio più sostenibile, inclusivo e prospero, conclude Priante.

Durante il dibattito, si è evidenziato il ruolo centrale della montagna nel movimentare flussi turistici rilevanti, come testimoniato dai numeri relativi alle vacanze invernali in Italia nel 2022. I visitatori internazionali hanno superato i 3 milioni (+125,1% rispetto al 2021), per un totale di circa 19 milioni di pernottamenti (+88,9% rispetto al 2021) e una spesa complessiva di 2,7 miliardi di Euro (+159,2% rispetto al 2021), secondo i dati dell’Ufficio Studi ENIT basati sulle informazioni della Banca d’Italia. In cima alla classifica dei mercati di origine per numero di pernottamenti per le vacanze in montagna in Italia nel 2022 si trovano Germania, Paesi Bassi e Francia, seguiti da Belgio, Austria, Regno Unito, Svizzera, Danimarca, Repubblica Ceca e Polonia.

Il Congresso ha anche messo in luce l’importanza di adattarsi ai nuovi trend, concentrandosi su temi quali la sostenibilità, la diversificazione dell’offerta turistica, l’innovazione tecnologica e la formazione. Questi sono aspetti critici che richiedono un’attenzione particolare per garantire una crescita continua e una maggiore competitività nel settore. Enit si impegna attivamente in questa direzione, seguendo la visione del Ministro Daniela Santanchè, che da sempre dimostra un forte interesse per il settore. Il Ministero del Turismo ha stanziato oltre 250 milioni di euro per sostenere il rinnovamento delle aree montane italiane, finanziando interventi innovativi e sostenibili dal punto di vista economico, sociale e ambientale.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *