green pass italiano

Ha preso il via dal 1° luglio 2021 in Italia la Certificazione verde COVID-19, il documento gratuito, in formato digitale e stampabile, che dal 6 agosto permette nel nostro Paese la partecipazione ad eventi pubblici (come fiere, concerti, gare sportive, feste in occasione di cerimonie religiose o civili), l’accesso alle residenze sanitarie assistenziali e lo spostamento in entrata e in uscita da territori eventualmente classificati in “zona rossa” o “zona arancione”. Un ulteriore utilizzo obbligatorio del “Green Pass” è quello per partecipare a cerimonie religiose e civili, mentre già dal 1° luglio scorso può essere utilizzato anche per i viaggi all’estero evitando la quarantena, dato che vale come EU Covid Certificate, il Green pass Europeo. Allo stesso modo consente ai turisti europei e non solo di velocizzare l’ingresso in Italia: con ordinanza del 19 giugno sono state equiparate alla Certificazione Verde Italiana anche i certificati di vaccinazione, guarigione e tamponi negativi effettuati dalle autorità sanitarie di Stati Uniti, Giappone e Canada.

La certificazione, frutto del lavoro congiunto di Ministero della Salute, Ministero dell’Economia e delle Finanze e del Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale, in collaborazione con la Struttura Commissariale per l’emergenza Covid-19 e con il supporto del partner tecnologico Sogei, contiene un QR Code che ne verifica autenticità e validità. Il documento attesta una delle seguenti condizioni: la vaccinazione contro il Covid-19, l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle ultime 48 ore o la guarigione dall’infezione. A tutela dei dati personali, il QR Code della certificazione andrà mostrato soltanto al personale preposto per legge ai controlli.

Come si ottiene la Certificazione Verde (Green Pass Italia) : il Video

Con l’attivazione della piattaforma nazionale realizzata e gestita da Sogei, a partire da giovedì 17 giugno, i cittadini potranno iniziare a ricevere le notifiche via email o sms con l’avviso che la certificazione è disponibile e un codice per scaricarla su pc, tablet o smartphone.

La Certificazione verde COVID-19 si potrà visualizzare, scaricare e stampare su diversi canali digitali:

  • sul sito dedicato dgc.gov.it
  • sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale fascicolosanitario.gov.it/fascicoli-regionali
  • sull’App Immuni
  • sull’App IO

In caso di difficoltà, o indisponibilità, nell’uso di strumenti digitali, saranno coinvolti medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti che hanno accesso al sistema Tessera Sanitaria. Dal 1° luglio la Certificazione verde COVID-19 è valida come Eu digital COVID certificate e rende più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen. Attenzione però ai requisiti di validità che possono variare da paese a paese: mentre in Italia è sufficiente siano passati 15 giorni dalla prima dose, in altri Paesi europei chiedono il ciclo di vaccinazione completa. Questa discrepanza potrebbe fra l’altro favorire l’arrivo in Italia di turisti con solo una dose di vaccino.
Maggiori informazioni sulla certificazione verde sono disponibili sul sito https://www.dgc.gov.it/web/

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *