Assicurazione Cuba

Quando si organizza una vacanza, specie se la destinazione è al di là dei confini europei, potrebbe essere necessario pensare a una polizza assicurativa finalizzata ad avere una copertura nel caso in cui dovessero manifestarsi problemi durante il viaggio. Anzi, per alcune mete la stipula di una polizza è un vero e proprio obbligo, si pensi ad esempio alla assicurazione viaggio Cuba, vero e proprio presupposto necessario per poter raggiungere l’isola, come stabilito dalle normative locali. Tuttavia, oltre alla copertura sanitaria obbligatoria, per viaggiare in tranquillità può essere utile valutare anche delle polizze aggiuntive.

L’assicurazione sanitaria

I viaggiatori che decidono di visitare quest’isola devono sottoscrivere per forza un’assicurazione viaggio Cuba. Infatti, il governo cubano ha reso obbligatoria per tutti i viaggiatori l’assicurazione a copertura delle spese mediche e ospedaliere eventualmente necessarie durante il periodo di vacanza sull’isola. È possibile sottoscrivere una assicurazione viaggio Cuba con una compagnia privata oppure acquistarla direttamente all’arrivo. Infatti, è necessario specificare che i prezzi delle cure sanitarie potrebbero essere piuttosto elevate, e devono essere pagare in valuta locale (cioè peso cubano, e non peso convertibile). Per chi non paga il ricovero, dal momento di ingresso fino alle dimissioni, potrebbero esserci dei problemi di varia natura, e si rischia addirittura il diniego al rimpatrio. Per queste motivazioni, avere un’assicurazione sanitaria in questa nazione non è solo un obbligo ma anche una scelta intelligente al fine di evitare spiacevoli disagi che potrebbero rovinare la vacanza. Ovviamente, è fondamentale trovare una assicurazione in grado di evitare brutte sorprese, quindi a copertura completa di tutte le spese sanitarie. È bene, pertanto, controllare i massimali previsti dal contratto, che indicano le somme massime erogabili dalla compagnia assicurativa: più alti sono e minore è il rischio che l’assicurato debba pagare qualcosa di tasca sua per i problemi sanitari a Cuba. Un altro aspetto da considerare è l’assistenza della compagnia assicuratrice in qualsiasi momento della giornata.

Le altre coperture

Per godersi un viaggio a Cuba (o in altre destinazioni) in tutta tranquillità, però, può essere consigliabile sottoscrivere una polizza con maggiori coperture, e non solo quella sanitaria obbligatoria. Ad esempio, è possibile stipulare un’assicurazione viaggio per l’annullamento, che rimborsi le spese già sostenute (ad esempio i costi relativi al soggiorno, al biglietto aereo, ecc.) e in alcuni casi, anche le spese per la prenotazione di un nuovo viaggio. Tuttavia, le ragioni dell’annullamento devono essere tutte ben documentate, e in ogni caso bisogna controllare con attenzione quanto previsto dal contratto. Un altro tipo di polizza che si può stipulare è quella sul bagaglio, che tutela l’assicurato dallo smarrimento o il furto del bagaglio o del suo contenuto. In genere, questo tipo di copertura prevede un rimborso anche in caso di ritardo nella riconsegna della valigia. Per questo tipo di assicurazione bisogna controllare la franchigia, ovvero la quota che rimane a carico dell’assicurato. Ancora, c’è la responsabilità civile che tutela l’assicurato da rimborsi dovuti per danni accidentali a persone o cose, e la tutela giudiziaria che consente di far valere i propri diritti in caso di controversie all’estero.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *