Vikey, startup che abilita il self check-in delle strutture ricettive, ha chiuso un nuovo round di investimento da 800 mila euro, cui hanno partecipato CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione tramite il programma AccelerOra! del Fondo Acceleratori, i soci di Italian Angels for Growth (IAG), LVenture Group e alcuni business angel. Con la conclusione di questo nuovo aumento di capitale la raccolta complessiva della startup sale a 1,6 milioni di euro.
Vikey ha sviluppato una soluzione hardware e software per alberghi e appartamenti destinati all’uso ricettivo che consente l’apertura da remoto, mediante smartphone, della porta delle strutture. Il sistema gestisce inoltre tutti gli aspetti del check-in e del check-out, compreso l’invio dei documenti e il pagamento dei servizi di upselling. .

“Questo nuovo round di investimento è un importante risultato per Vikey e conferma la fiducia degli investitori nel nostro progetto. La nostra soluzione per digitalizzare l’accoglienza degli ospiti ha registrato un’importante crescita in questo periodo, in cui i servizi contactless sono sempre più ricercati dal settore alberghiero e anche extralberghiero. Il nostro obiettivo è quello di affermarci nel mercato del self check-in e questo nuovo aumento di capitale rappresenta un passaggio fondamentale per espanderci e proseguire nel processo di innovazione di un settore che si sta trasformando a ritmi elevatissimi”, ha affermato Luca Bernardoni, CEO di Vikey.

Condividi: