Visitcanavese.it si rinnova e racconta le storie del territorio

Da oggi è online la nuova versione di VisitCanavese.it, portale dedicato al Canavese, zona che copre il nord del Piemonte, con spunti e idee per scoprire il territorio. Il sito è realizzato da CanaveseLab3.0, azienda privata che dal 2014 opera con l’obiettivo di sviluppare e implementare un network di realtà locali, dagli operatori economici all’associazionismo per incentivare un turismo incoming nel territorio.

“VisitCanavese.it” nasce da un’importante opera di restyling e integrazione dati del precedente portale “CanaveseLab.it” con l’intento di fornire, al potenziale viaggiatore, una piattaforma nella quale avere una panoramica del Canavese sotto il punto di vista delle attrazioni storico culturali, dei principali appuntamenti, delle eccellenze enogastronomiche e delle attività praticabili indoor e outdoor nelle diverse stagioni. L’intuizione è quella di fornire un servizio (strutturato e in continuo aggiornamento) al viaggiatore che metta in evidenza le peculiarità di questo territorio attraverso suggestioni e suggerimenti sui diversi aspetti che ne caratterizzano l’identità. Il Canavese infatti si può pregiare ad esempio di ben 4 siti Patrimoni dell’Unesco, dello spettacolare Anfiteatro Morenico d’Ivrea, di importanti testimonianze storiche riscontrabili nei molti castelli, chiese medioevali e barocche, della tradizione vitivinicola con i vini Caluso DOCG, Carema DOC e Canavese DOC, solo per citare alcuni esempi.

“Crediamo fortemente nelle potenzialità del Canavese ed è per questo che abbiamo deciso di investire in questa operazione di aggiornamento e ampliamento del precedente portale. Sono trascorsi 2 anni durante i quali ci siamo interrogati su come agire al meglio per proporre uno strumento facilmente fruibile al pubblico in grado di raccontare in modo diretto, emozionale e autentico tutte le varie sfaccettature che rendono unica questa area del Piemonte. Il 90% delle immagini inserite sono state realizzate da noi in occasione dei vari sopralluoghi e attività svolte negli anni e tutti i testi, ad eccezione di quelli nella sezione “Storie”, sono redatti internamente. Un processo lungo e stimolante che da oggi vedrà la luce e mi auguro catturi l’attenzione di molti viaggiatori.” commenta Sonia Scagnolari, fondatrice e ideatrice di CanaveseLab3.0.

Proprio per ampliare il concetto di rapporto diretto ed emozionale con chi si appresta a navigare nel portale è stata mantenuta e migliorata la sezione “Storie” che raccoglie pensieri, racconti ed esperienze vissute in prima persona da diversi personaggi di spicco del Canavese che presentano ciascuno un diverso punto di vista sui luoghi, i sapori, le tradizioni che il turista non deve perdersi visitando questa realtà.

Il portale è diviso in 6 sezioni: “Cosa fare”, “Eventi”, “Dove andare”, “Scopri”, Storie” e “News”. In particolare, la sezione “Scopri” è finalizzata a dare una visione generale e organizzata del Canavese a partire dalla sua ubicazione, alla sua conformazione morfologica (un paesaggio che spazia dalla montagna, alla collina, alla pianura ricco di laghi e fiumi) sino alla sua storia, le tradizioni e le principali attrazioni.

“Siamo un’impresa privata, ma ci teniamo che tutto il territorio possa trarre beneficio da questa implementazione del portale. Per quanto riguarda le news sulle attrazioni turistiche/culturali e gli eventi abbiamo inserito, ove presente, il link dell’ente o organizzazione preposto così da fare sistema e indirizzare l’utente direttamente alla fonte. A livello di operatori sono invece inserite le strutture che hanno aderito al network di CanaveseLab3.0 e stiamo studiando la possibilità di utilizzare la piattaforma anche per implementare il loro business.” aggiunge Sonia Scagnolari, fondatrice e ideatrice di CanaveseLab3.0.

Ad inizio del 2020 verrà infatti inserita un’area dedicata al market place, nella quale ciascun operatore associato potrà, attraverso il proprio “negozio virtuale”, commercializzare prodotti e servizi.

“Un ringraziamento importante va anche ai nostri associati che in questi due anni hanno contribuito con suggerimenti e segnalazioni alla realizzazione e integrazione dei contenuti. Volevamo creare uno strumento che fosse funzionale per tutti e ciascun contributo è stato prezioso.” conclude Nicola Ferrero, webmaster e responsabile commerciale di CanaveseLab3.0.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *