Il Palazzo degli Affari di Firenze il 3 e 4 marzo riunirà il mondo della meeting industry italiana in occasione della 14° convention nazionale di Federcongressi&eventi, l’associazione che rappresenta la filiera del settore dei
congressi e degli eventi.
L’evento, aperto anche ai non soci, racchiude nel proprio titolo “Le trasformazioni che ci cambiano” come macro tema che sarà affrontato nel corso delle sessioni plenarie e parallele e sarà il fil rouge di tutti gli interventi.
Come sottolinea infatti Gabriella Gentile, Presidente di Federcongressi&eventi: “Nel 2022 il nostro settore ha saputo dimostrare grande reattività e capacità di affrontare le mutate esigenze del mercato. Saper cambiare e gestire le sfide che il nostro lavoro ci pone quotidianamente rappresenta una risorsa importante e distintiva dei professionisti del MICE ed anche ciò che ci permette di guardare al futuro con positività, nonostante il complesso scenario di contesto. Per questo nella convention 2023 abbiamo voluto affrontare il tema delle trasformazioni sociali, culturali e professionali che più direttamente ci riguardano, contando su una partecipazione numerosa di tutti gli stakeholder”.
I keynote speaker della convention 2023 saranno Massimo Temporelli e Silvia Zanella. Massimo Temporelli è fisico di formazione e da più di vent’anni si occupa di diffusione della cultura scientifica, tecnologica e dell’innovazione. Lo fa nelle aule universitarie e sul web, nei musei e nei libri, in radio e in tv, nelle aziende e nei FabLab. Silvia Zanella, nominata nel 2021 Linkedin Top Voice Lavoro, è manager, public speaker, autrice e giornalista professionista e si occupa e scrive di futuro del lavoro.

Inoltre la convention darà come sempre ampio spazio anche all’approfondimento di temi tecnici per l’aggiornamento delle imprese di tutta la filiera del MICE e non mancherà di porre grande attenzione al tema della sostenibilità, diventato oggi così importante anche per la meeting industry.
Confermati anche in questa edizione della convention i 2 progetti dell’associazione legati all’evento: Progetto Mentore e FCE Awards. Il primo permetterà a giovani selezionati, provenienti da corsi di laurea, master e alta specializzazione sul mondo degli eventi di partecipare a tutti i lavori della convention e a momenti di networking dedicati. Il secondo vedrà premiati i soci che si sono distinti per progetti caratterizzati da innovazione, creatività e attenzione alla sostenibilità.

La manifestazione sarà dunque aggiornamento e formazione. Ma non solo. La convention sarà infatti un’occasione di confronto con le istituzioni, di networking e scambio di best practice e di occasioni culturali e leisure in tre delle location più rappresentative di Firenze: il rinnovato Palazzo degli Affari, la Fortezza da Basso e il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dove si svolgerà la serata pre-convention del 2 marzo. Il programma completo e le modalità di partecipazione alla convention sono disponibili sul sito di Federcongressi&eventi.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *