L’amministrazione Biden, dopo insistenti richieste da parte del mondo del turismo, venerdì 10 giugno ha comunicato la rimozione dell’obbligo di tampone negativo come requisito per poter attraversare i confini del Paese. Quindi, dalle ore 00.01 del 12 giugno 2022, ora della Costa Est (06.01 del mattino in Italia), ai viaggiatori diretti per via aerea negli USA non è più richiesto per l’imbarco né un test Covid pre-partenza, né documentazione comprovante la guarigione da Covid-19. Rimane invece il requisito obbligatorio della vaccinazione completa.
La recente decisione rimarrà in vigore per i prossimi 90 giorni: terminato questo periodo di tempo, l’autorità sanitaria (Center for Desease Control and Prevention) avrà la responsabilità di riesaminarla tenendo in considerazione l’andamento dei contagi. Tale misura potrebbe anche essere revocata in caso di nuova impennata dei contagi o di una forte diffusione di nuove varianti.
Precedente a questa decisione, la prima revoca in merito alle restrizioni Covid-19 era stata attuata dall’Italia, la quale dal 1° giugno 2022 non richiede più il Green Pass né altra certificazione equivalente per l’ingresso/rientro in Italia dall’estero.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *