Business traveler: 8 su 10 valutano opzioni per stare in forma in viaggio

Più della metà (54%) dei business traveler ha subito un contrattempo mentre era in viaggio per lavoro nell’ultimo anno tuttavia, la stragrande maggioranza (86%) dei viaggiatori a livello globale è soddisfatta delle proprie esperienze complessive di business travel e in particolare apprezza la possibilità di stare in forma quando viaggia. Questi i dati che emergono dal GBTA Business Value Sentiment Index recentemente aggiornato in collaborazione con RoomIt by CWT.

La traveler experience è il fattore che mostra l’impatto maggiore (54%) sulla soddisfazione dei business traveler. Data la grande percentuale di viaggiatori che ha subito ritardi o cancellazioni dei voli, non sorprende che i voli siano stati un fattore determinante nella traveler experience. Tuttavia, le componenti di viaggio più strettamente correlate alla travel satisfaction riguardano l’hotel: tra queste il soggiorno in una struttura in posizione strategica, la prenotazione congiunta di volo e albergo, la procedura di check-in/check-out e il pagamento.

Posizione strategica dell’hotel e accesso a una rete Wi-Fi stabile sono in cima alla lista dei fattori più importanti per i business traveler. I viaggiatori dell’America Latina (52%) e America del Nord (44%) desiderano soggiornare in un albergo situato in una posizione strategica per le proprie esigenze di viaggio molto più di quelli in Europa (32%) o in Asia Pacifico (30%). Inoltre, i viaggiatori in America Latina in media attribuiscono una maggiore importanza all’accesso a una rete Wi-Fi stabile (60%) rispetto ai viaggiatori in America del Nord (47%), Europa (37%) o Asia Pacifico (35%). I servizi dell’albergo, come la colazione inclusa e la possibilità di ottenere o utilizzare premi fedeltà o bonus a propria discrezione, sono anch’essi nella lista dei fattori più importanti per i business traveler.

«Ci rendiamo conto che gli alberghi offrono un rifugio sicuro per i business traveler – ha dichiarato Peggy Studer, Vicepresident Marketing di RoomIt by CWT -. La nostra filosofia in RoomIt è quella di offrire ai viaggiatori una scelta più ampia (tipologie di alloggio, ubicazioni, servizi e punti fedeltà) e una migliore esperienza complessiva di prenotazione per incoraggiare i dipendenti a effettuare la prenotazione nell’ambito del proprio travel program. Sappiamo che i viaggi d’affari e i meeting possono essere stressanti, ma il soggiorno in albergo e l’esperienza con le prenotazioni non dovrebbero esserlo».

«La traveler experience è stata una delle parole chiave del settore negli ultimi anni, ma i risultati della survey dimostrano chiaramente quanto sia davvero importante per i viaggiatori – ha affermato Scott Solombrino, COO ed Executive Director di GBTA -. La forza lavoro continua ad evolvere e questo implica che non può esistere un approccio univoco quando si tratta di business travel: la scelta e la flessibilità dovrebbero essere elementi chiave nello sviluppo delle travel policy».

L’83% dei business traveler considera le opzioni per il fitness quando prenota un hotel

Se da un lato i viaggi frequenti possono spesso essere percepiti come un problema per la salute, dall’altro i business traveler stanno facendo della salute e del benessere in viaggio una priorità. Oltre otto viaggiatori su dieci (83%) considerano la presenza di una palestra o la vicinanza alle aree pedonali quando prenotano l’albergo. Il 50% dei business traveler afferma di dedicare del tempo all’esercizio fisico in quasi tutti i viaggi e circa un quarto (23%) sostiene di allenarsi più spesso quando è in viaggio per lavoro che non a casa. Mentre la maggior parte dei viaggiatori si accontenta di fare jogging o di usare la palestra dell’albergo, il 43% vorrebbe che la struttura offrisse corsi di yoga, il 33% vorrebbe partecipare a lezioni di CrossFit e il 32% preferirebbe partecipare a sedute di meditazione.

Non sorprende che, per i viaggiatori, le principali preoccupazioni per la salute includano la mancanza di sonno (37%), lo stress generale del viaggio (34%) e un’alimentazione poco sana (33%). In termini di opzioni wellness offerte dagli hotel, i business traveler sono più interessati ad avere acqua potabile filtrata in camera (77%), cibo sano (73%) e purificatori d’aria (71%).

Stress e disturbi

Per i business traveler, il tempo è denaro ed eventuali inconvenienti possono compromettere la produttività e causare la perdita di un affare. Molti viaggiatori raccontano di disagi sofferti durante i voli aerei, ma gli alberghi che non offrono sufficiente privacy o insonorizzazione disturbano e possono contribuire alla perdita di sonno. I business traveler hanno condiviso i loro principali fattori di stress e disturbo quando sono in viaggio:

L’Index

Il GBTA Business Traveler Sentiment Index™ in partnership con RoomIt by CWT è un indice proprietario che nasce dai dati legati all’atteggiamento dei viaggiatori in merito a quattro componenti chiave del business travel:

  • Traveler experience (ad esempio, atteggiamenti in merito all’esperienza di viaggio in generale, dalla prenotazione ai voli aerei, fino ai soggiorni in albergo e alle note spese)
  • Successo del viaggio e conseguimento degli obiettivi di business (ad esempio, atteggiamenti verso gli aspetti del business travel che permettono di migliorare il successo del viaggio)
  • Travel policy (ad esempio, atteggiamenti rispetto alla travel policy, alla sua flessibilità e alla comprensione da parte del viaggiatore)
  • Tecnologia per il business travel (ad esempio, opinioni sull’impatto della tecnologia in viaggio)

Poiché questo è il nostro primo periodo di analisi, diventerà il nostro benchmark e tutti i valori dell’Index sono inizialmente impostati a 100. Misureremo periodicamente queste componenti dell’Index, pertanto ogni trimestre verrà calcolato un nuovo valore in base alla variazione percentuale di ciascun elemento.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *