Ancora molte posizioni aperte a Caribe Bay: il parco acquatico interamente tematizzato in chiave caraibica, punto di riferimento dell’offerta turistica jesolana, sta selezionando il personale in vista della stagione 2022, al via sabato 28 maggio.
Con una media di oltre 200.000 visitatori l’anno, Caribe Bay impiega a pieno regime 220 persone tra dipendenti fissi e stagionali, ai quali si affianca il cast artistico che si occupa della realizzazione degli spettacoli e dei momenti di animazione dedicati al pubblico.
I colloqui sono già cominciati e tra le figure professionali più richieste al momento rientrano gli addetti alla ristorazione, a copertura degli 11 punti food interni. Posizioni ancora aperte anche per i bagnini con brevetto e gli operatori legati alle diverse aree di attività del parco: attrazioni, strutture sportive, Bungee Jumping, Caribbean Golf (minigolf che aprirà i battenti il 28 maggio, contestualmente al parco), biglietterie, parcheggio, pulizie e manutenzione. È richiesta la conoscenza dell’inglese per le mansioni a contatto con il pubblico e apprezzata anche quella del tedesco per gli addetti alla biglietteria.

Luciano Pareschi, CEO e Founder Caribe Bay, dichiara: “Ci dobbiamo purtroppo allineare agli allarmi lanciati da più parti circa la mancanza di personale per la stagione turistica. Abbiamo riconfermato buona parte di addetti assunti nelle precedenti stagioni, ma abbiamo grosse difficoltà nella ricerca di personale per la ristorazione e, più in generale, di persone disponibili a lavorare per l’intera stagione, da fine maggio a metà settembre”.
Il parco offre un periodo di formazione a chi è alle prime armi e si distingue da sempre per l’attenzione prestata alla sicurezza di ospiti e lavoratori: Caribe Bay oggi è l’unico parco in Italia in possesso della certificazione TUV 45001 e ha adottato un Modello Organizzativo e un Codice Etico Interno orientati a garantire il rispetto dei valori di onestà, trasparenza e correttezza nei confronti di lavoratori, ospiti e fornitori.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *