Centroamerica, la destinazione MICE che non ti aspetti

Il clima tropicale, la diversità naturale e culturale del Centroamerica, si fonde con numerosi centri convegni e d’affari, facendo della regione una incredibile destinazione MICE. L’ottima rete di connessione tra i paesi centroamericani, l’ospitalità della sua gente, le infrastrutture e il know how acquisito negli anni consente alla regione di ospitare congressi ed eventi a livello internazionali. L’area punta a sviluppare il turismo MICE e aumentare la sua capacità e reputazione in questo settore.

Panama

Oltre all’offerta culturale del centro di Panama City, alle esotiche spiagge di Bocas del Toro o alla possibilità di scoprire la cultura Emberá, Panama si distingue come una delle principali destinazioni MICE in Centroamerica e America Latina e come una con la maggiore possibilità e know how nell’organizzare eventi internazionali. Infrastrutture e risorse, come porti marittimi e aeroporti, un’ampia varietà di hotel e centri d’affari, rendono Panama un’ottima opzione MICE.

Di recente inaugurazione è il nuovo Amador Convention Center (CCA), realizzato grazie a un progetto guidato dall’architetto britannico Norman Foster. Per la sua realizzazione, è stato stanziato un investimento di 190 milioni di dollari. Il CCA, situato a Panama City, ha un design originale, all’avanguardia e moderno. Grazie alla sua tecnologia moderna e a 58 mila metri quadrati, è possibile riunire più di 25.000 persone: per questo è considerato il più grande centro congressi della regione centroamericana.

Costa Rica

Il Costa Rica continua a investire in spazi innovativi e sostenibili per offrire al viaggiatore una vasta gamma di attività: oltre a natura, spiagge e sport di moda come il surf, non mancano congressi, convegni e incontri d’affari. Per questo motivo, l’Istituto del Turismo Costaricano (ICT) ha aperto lo scorso anno il National Congress and Convention Center (CNCC) con una capacità di oltre 4.600 persone, realizzato con un investimento di 35 milioni di dollari. Il paese ha scommesso su questo settore confermando circa 80 congressi internazionali tra il 2017 e il 2021, con un impatto economico nel Paese di 250 milioni di dollari. Guanacaste e San José si stanno affermando nel 2019 come le principali destinazioni per incontri d’affari e congressi, favorendo l’arrivo di nuovi viaggiatori. Nel 2018, oltre 285 mila persone sono arrivate in Costa Rica per motivi d’affari e per partecipare a convegni e congressi, secondo i dati dell’ICT.

Guatemala

Anche l’Istituto del Turismo in Guatemala (INGUAT) vede il turismo d’affari come una fonte di entrate per il Paese. Nel 2018, ha contribuito per l’1,2% del PIL del paese, secondo INGUAT. Per questo settore, il Guatemala punta su Antigua, la antica capitale, Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ricca di cultura, e che offre molte opportunità al MICE.

La gentilezza della gente, le bellezze architettoniche che si trovano un po’ ovunque nel paese, la sua posizione geografica e la sua ottima ricettività alberghiera sono i motivi principali per cui il Guatemala si presenta come un punto di riferimento per il turismo MICE.

Il Paese è il luogo di incontro perfetto per aziende, associazioni e organizzatori di eventi a livello internazionale. Molti importanti congressi e incontri si sono svolti a Città del Guatemala, come l’International Tourism Meeting, il Summit Ibero-americano del 2018 e il XIV Congresso delle donne leader guatemalteche che si svolgerà in ottobre.

Repubblica Dominicana

Una storia affascinante, i paesaggi mozzafiato, le spiagge esotiche la sua allegria fanno della Repubblica Dominicana la destinazione numero uno tra i paesi dell’America Latina e dei Caraibi. Non solo, ma il Paese offre grandi opportunità per l’ecoturismo e il turismo attivo e d’avventura per le sue numerose riserve naturali ed è anche un’ottima meta per il settore MICE. Non a caso, la Repubblica Dominicana è stata premiata come destinazione d’eccellenza proprio quest’anno, durante il MICE Arabia & Luxury Travel Congress (MALT) tenutosi a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti

Belize

Questo piccolo paradiso caraibico vuole scalare la classifica e posizionarsi come destinazione MICE. Oltre a disporre delle infrastrutture alberghiere necessarie per ospitare congressi ed eventi turisti, offre tantissime opportunità di turismo culturale e naturale. Inoltre, il Belize è un esempio globale di turismo sostenibile grazie alle sue rigide normative ambientali; la sostenibilità è un fattore verso il quale il settore MICE è molto attento. Infatti, il Paese sta cercando nuovi modi per ridurre al minimo l’impatto ambientale di questi grandi eventi.

Proiettare il paese come destinazione MICE non è più un obiettivo così distante. ”Belize: così esotico. Così vicino” è stato lo slogan utilizzato negli ultimi anni come campagna promozionale per attirare i turisti. Il turismo attualmente rappresenta il 38% del PIL.

Nicaragua

Come il suo vicino Belize, il Nicaragua è un paese che vuole posizionarsi tra i primi paesi nel turismo MICE. Questo tipo di industria in Nicaragua è rappresentata da congressi medici, secondo Sergio de Castro, promotore del Bureau of Conventions del Nicaragua e del Centroamerica.

Attualmente, l’Olof Palme Convention Center di Managua, per esempio e i diversi hotel della città sono molto gettonati per lo svolgimento di congressi. Tuttavia, il paese ha come progetto futuro la costruzione di un parco fieristico o di un centro congressi con innovativi mezzi tecnici e saloni progettati per ospitare eventi su larga scala.

Dall’approvazione della legge per incentivare il turismo MICE, il paese è cresciuto in popolarità in questo settore, ricevendo il sostegno dell’Associazione degli Stati dei Caraibi (AEC) per lo sviluppo del turismo MICE nel paese. Inoltre, le principali compagnie aeree come Air France o Iberia hanno iniziato a offrire voli diretti per il Nicaragua per collegare l’Europa con il Centroamerica.

El Salvador

Con una grande offerta turistica di natura, cultura e tempo libero, El Salvador ha grandi potenzialità per posizionarsi come destinazione nel settore turistico MICE. Nel 2018 il paese ha ospitato oltre 1.000 eventi privati di ogni tipo nel Centro Fiere e Convenzioni (CIFCO), con introiti pari a 10 milioni di euro per il Paese. Inoltre, ha ospitato a settembre il XXXIV Congresso interamericano sulle pubbliche relazioni nel mondo di oggi. Secondo il Ministero del Turismo di El Salvador, una persona che partecipa a una riunione o una convenzione in un altro paese spende circa 300 euro al giorno, tenendo conto che si tratta di un imprenditore o comunque si una persona con livello elevato di acquisto, che si traduce in un grande reddito per El Salvador.

Honduras

Grazie a La Ceiba, Tegucigalpa, San Pedro Sula, l’Honduras ha interessanti opportunità per organizzare eventi e convegni. Il Paese offre patrimoni naturali unici, come la seconda barriera corallina più grande del mondo a La Ceiba, una grande varietà di ottimi bar e ristoranti a San Pedro Sula, musei e altri luoghi culturali a Tegucigalpa, che rendono un viaggio d’affari o un convegno ricco e interessante.

Il paese e i suoi rappresentanti del settore turistico hanno promosso negli ultimi 15 anni lo sviluppo del MICE, con ottimi introiti per il paese. Tra i luoghi più scelti per organizzare eventi e congressi spiccano l’Arabian Honduran Club, la Camera di Commercio e Cortez Industries e il Copán Hotel & Convention Center.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *