Chia Laguna, resort sulla costa sud occidentale della Sardegna di Italian Hospitality Collection, riapre ai suoi ospiti in due fasi – il 1° giugno con gli Hotel Village e Baia di Chia resort Sardinia, il 1° luglio con l’Hotel Laguna – dopo un’opera di riqualificazione totale dei suoi hotel e degli spazi comuni, portata avanti attraverso il fondo Star gestito da Castello SGR. Il progetto di restyling, iniziato l’anno scorso con l’Hotel Village, sempre a firma dello Studio Marco Piva di Milano, ha coinvolto in continuità con il precedente intervento anche l’Hotel Baia (ora Baia di Chia resort Sardinia), l’Hotel Laguna, lo Spazio Oasi e tutti gli outlet ispirandosi alla natura del territorio, per tradursi in un nuovo resort caratterizzato da un lifestyle mediterraneo pensato per offrire ai propri ospiti un luogo in cui si respira l’autentica tradizione sarda.
Il tema del “luogo selvaggio” ed autentico è stato il punto di partenza del lavoro dello Studio Marco Piva, che ha ridisegnato ambienti e spazi outdoor del resort attraverso interventi di landscaping e new lighting, per arrivare al restyling completo di camere, spazi comuni, ristoranti e outlet, regalando un nuovo design in un continuum tra interno e esterno. Le nuove palette cromatiche calde e l’utilizzo di materiali naturali come legni, fibre e corde con linee morbide e sinuose, sono stati dettati dalla morfologia del paesaggio sardo, con un gioco di dettagli e textures che è partito dall’analisi del futuro ospite per coglierne le esigenze e abitudini, e avvolgerlo in un’esperienza sensoriale di totale relax.

NUOVO BAIA DI CHIA RESORT SARDINIA – 5 stelle

Immerso nella macchia mediterranea del promontorio di Chia, il nuovo Baia di Chia resort Sardinia diventa un cinque stelle in grado di offrire qualità e servizi di alta gamma a una clientela nazionale e internazionale, in un contesto naturalistico e paesaggistico unico. Le sue 77 camere distribuite sulla collina protesa sulla costa regalano affacci sul verde, sulla laguna o sul mare, immerse nei profumi meravigliosi e inconfondibili della macchia mediterranea. L’utilizzo di sfumature derivanti dalla terra, come la sabbia e l’argilla, e di arredi e finiture in fibre naturali, provenienti anche dall’artigianato locale, conferiscono agli ambienti un feeling in perfetta sintonia con il genius loci. Tutti gli spazi comuni – reception, bar, ristorante – sono stati rivisitati seguendo lo stesso mood cromatico e materico. Tanta Sardegna dunque nel nuovo naming e nella filosofia progettuale, per andare ad intercettare una clientela estera sempre più innamorata di questa Isola.

Un intervento particolare è stato riservato al Bar Canneto che, oltre all’operazione di restyling, ha visto l’introduzione di nuovi spazi di aggregazione, che permettono all’ospite di vivere un’esperienza conviviale rinnovata, creando dei percorsi dedicati che introducono alla piscina semi-olimpionica, istituendo nuove aree di interazione che favoriscono la socializzazione. E il Ginepro sarà il ristorante principale, caratterizzato da arredi ed elementi della tradizione sarda (piatti di fibra vegetale a soffitto, lampadari in rattan intrecciato, sedie in corda e particolari decorazioni delle superfici) realizzati in legno e intrecci naturali, aperto a colazione e cena con offerta di prodotti locali e di ispirazione mediterranea.

NUOVO HOTEL LAGUNA – 5 stelle

Il nuovo Hotel Laguna comprende il vecchio 5 stelle hotel Laguna e lo Spazio Oasi, al quale, data la particolare conformazione, è stata cambiata la destinazione, trasformandolo nel family corner del nuovo hotel alta gamma del Chia Laguna resort. Le due strutture, immerse in un paesaggio naturale unico, condividono gli spazi comuni, mentre le camere e le suites restano distinte, accomunate ora dal design immersivo concepito dallo Studio Marco Piva per accogliere i viaggiatori più esigenti e raffinati. 106, dunque, le nuove camere, ridisegnate ispirandosi alla natura che le circonda e alle bellezze della terra di Sardegna, con un’attenta selezione di arredi, finiture e materiali che comunicano un’idea di lusso e benessere legata all’intramontabile stile mediterraneo, che coniuga eleganza e freschezza in modo raffinato e luminoso. Tra i materiali locali, degno di nota è l’ampio utilizzo del marmo Biancone di Orosei, roccia calcarea estratta e lavorata in Sardegna che si distingue per le sue cromie caratteristiche dovute alle inclusioni di fossili di conchiglie, coralli e altri organismi. Con le sue sfumature, che vanno dal bianco al rosa, è stato declinato in varie superfici dell’hotel in diverse finiture, per esaltare le qualità del materiale e insieme conferire agli ambienti quel senso di ricercatezza che li rende ancor più confortevoli e accoglienti.

Il Ristorante La Terrazza, il principale ristorante per la colazione e la cena, viene rinnovato e valorizzato nei suoi spazi interni ed esterni con vista sulla baia e sulla laguna popolata dai fenicotteri rosa e con un’offerta di prodotti locali per la colazione e di cucina mediterranea per la cena. Rinnovato anche il Bar Bollicine, dedicato fin dal nome al piacere degli champagne, del prosecco e degli spumanti, in un incantevole spazio coperto e una splendida terrazza panoramica. Aperto tutto il giorno offre, oltre all’attenta scelta di bollicine, anche cocktail, piatti leggeri e sfiziosi, snack, un raffinato tè del pomeriggio e la musica dal vivo nelle serate speciali. Il ristorante e bar a bordo piscina Bioaquam ha una veste nuova, con un’elegante zona lounge e un magnifico solarium. È il locale per un pranzo raffinato o per scegliere fra le sue specialità leggere e salutari, pensate per unire il piacere della tavola alla salute e al benessere mentre ci si rilassa in piscina.

Nell’omaggio alla tradizione sarda nasce Sa Mesa, nuovissimo e delizioso ristorante dedicato alla Sardegna. Il suo nome significa “la tavola”, in lingua sarda: il luogo dove ci si riunisce, ci si incontra, dove il cibo si gusta e si condivide. Apre ai suoi ospiti per cena, con una grande sala e un affascinante spazio all’aperto. Ha uno stile elegante e informale, ispirato alle trattorie, che fa sentire subito a proprio agio. Il suo menù offre i piatti della tradizione e i prodotti tipici dell’Isola.

NUOVI SPAZI COMUNI HOTEL VILLAGE

Dopo aver curato con successo, lo scorso anno, il concept design per il restyling e la riqualificazione delle 240 camere dell’Hotel Village, lo Studio Marco Piva per il 2021 ha portato avanti un’operazione di rinnovamento degli spazi comuni e un vero e proprio upgrade dello spazio esterno con la creazione ex-novo di una location in stile ‘piazza italiana’, che offrirà la possibilità di cenare o fare colazione all’aperto, protetti dai raggi del sole. E’ il dehor del nuovo Ristorante Domus, con la sua sala e la sua grande terrazza coperta fra il verde e i fiori dei giardini, accogliente, familiare e informale, con uno stile che fa sentire a casa fin dal nome: “domus” è la parola che significa casa in latino ed è diventata “domu” nella lingua sarda.

Mezze è il nome del nuovo ristorante a bordo della grande piscina centrale del resort, fra il verde dei giardini. È familiare, accogliente, con uno stile informale che fa sentire a casa. È il locale dove la cena diventa il momento di riunirsi a tavola. Proprio per questo i menù di Mezze offrono tante pietanze che, secondo la tradizione, vengono condivise e passate fra i commensali. Mezze è aperto anche durante il giorno per il pranzo a bordo piscina, con un menù di piatti freschi, semplici e deliziosi serviti presso il ristorante o comodamente sotto il proprio ombrellone. I 3 nuovi ristoranti dell’hotel Village sono stati rivisitati dallo Studio Marco Piva Milano in chiave tradizionale, attraverso l’utilizzo di legni naturali e intrecci di corde, un richiamo alla tradizione nautica dell’isola. Il colore predominante è l’ocra naturale, che ricorda la sabbia dorata delle spiagge circostanti e alcune particolari alghe marine tipiche dei fondali locali.

Infine anche nella Piazza degli Ulivi, luogo della passeggiata e degli eventi, sono stati rivisitati gli spazi comuni, che diventano così osterie, pizzerie, gelaterie e locali alla moda per un’offerta sempre più ampia e diversificata oltre gli hotel. In particolare la nuova Osteria La Torre è dedicata al mare, nell’atmosfera unica della piazza. Da qui si gode il panorama del golfo e della torre di Chia, la brezza della sera, il profumo della macchia mediterranea. L’Osteria la Torre offre un menù dedicato al pesce freschissimo della costa e ai frutti di mare, da gustare con i meravigliosi vini della Sardegna.

“Siamo davvero soddisfatti di questa collaborazione con lo Studio Marco Piva che, sia dal punto di vista formale che funzionale, ha saputo dare una nuova identità al resort – commenta Marcello Cicalò, Group Director of Operations di Italian Hospitality Collection. “Celebrare la bellezza dei luoghi e dell’ospitalità italiana è al centro del nostro mondo e mai come oggi investire sulla riqualificazione è diventato un passaggio imprescindibile. Il rinnovamento del Chia Laguna rientra in un piano di investimenti che IHC sta portando avanti con gli azionisti nei suoi hotel e che, soprattutto in questo periodo storico, è un grande segnale di sviluppo che Italian Hospitality Collection vuole dare per questo 2021. Un contributo determinante a riattivare con slancio il comparto alberghiero di alta gamma. Col nuovo Chia Laguna siamo pronti ad accogliere ospiti nazionali e internazionali che non vedono l’ora di tornare in questo paradiso”, conclude Cicalò.

“Chia Laguna è da sempre un punto di riferimento per una vacanza al mare in Sardegna, in coppia o in famiglia” – aggiunge Marco Pedna, nuovo General Manager del Chia Laguna – “L’estate 2021 vedrà i nostri hotel tutti aperti, il 1° giugno con l’Hotel Village e il nuovo Baia di Chia resort Sardinia e il 1° luglio con il nuovo Hotel Laguna. Il resort sarà tutto nuovo, bellissimo, e prevediamo una stagione molto positiva, con dei segnali di ripresa evidenti sin da ora. Aspettiamo con gioia di tornare ad accogliere i nostri ospiti che troveranno spazi rinnovati e una qualità del servizio sempre più alta. Stiamo lavorando con tutto lo staff, prevalentemente locale, per mettere a punto gli ultimi dettagli e, data la mia esperienza in grandi hotel e resort nel mondo, non mancheranno delle novità di sapore internazionale”.

“Nel ridisegnare gli ambienti del Chia Laguna, ci siamo ispirati all’ideale di lusso e benessere legato all’intramontabile stile mediterraneo, che coniuga in modo raffinato natura, eleganza in una nuova visione di “marine experience”. Attraverso il design, la ridistribuzione funzionale degli spazi e gli interventi effettuati anche sul landscape, gli ambienti da noi progettati risultano fluidi e dinamici, con dettagli e scenografie ricercate che si fondono in un processo di osmosi tra interni ed esterni, rispondendo alla volontà di salvaguardare ed enfatizzare il contesto ambientale e paesaggistico in cui il complesso è immerso. Con il restyling del Chia Laguna ho donato l’esperienza dell’approccio internazionale dello Studio Marco Piva all’ospitalità, affondando però le radici nella tradizione, richiamandola ed esaltandola: un tocco di identità sarda con le qualità ed i servizi di un Resort di alta gamma.” conclude Marco Piva, fondatore Studio Marco Piva.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *