CoronaVirus: a Milano rinviata la fiera Mido 2020, a Berlino confermata ITB

Il mondo degli eventi in Europa inizia a fare i conti con il Coronavirus cinese SARS-CoV-2 e la polmonite Covid-19 che si sta diffondendo in tutto il mondo: dopo il Mobile World Congress di Barcellona, annullato oltre che per il pericolo di contagio anche per la defezione di fondamentali espositori, buyer e seller cinesi, adesso è la Fiera di Milano a dover fare i conti con i timori degli organizzatori. E’ frutto infatti di un cda straordinario avvenuto nelle ultime ore la decisione di rinviare uno degli eventi di punta tra le fiere milanesi: l’edizione 2020 di Mido, fiera dell’occhiale e dell’eyewear, che porta a Milano 1200 espositori e oltre 50mila visitatori da tutto il mondo. Si sarebbe dovuta svolgere dal 29 febbraio al 2 marzo ma l’organizzazione con un comunicato agli espositori, che riportiamo in questa pagina, ha informato che la manifestazione é stata rinviata a una data da destinarsi, compresa in ogni caso tra fine maggio e la prima metà di giugno 2020. La misura ha preceduto solo di poche ore la decisione di Regione Lombardia di annullare tutti gli eventi e le fiere previste nella settimana dal 24 febbraio al primo marzo, una decisione che potrebbe anche essere prolungata alla settimana successiva.

La decisione di MIDO arriva in un anniversario importante, il 50° anno della kermesse: gli organizzatori spiegano che la nuova data sarà comunicata al più presto per permettere a tutti di riorganizzarsi, compatibilmente con le disponibilità degli spazi di FieraMilano a Rho e a seconda dell’evoluzione della situazione sanitaria. Tutte le quote versate dagli espositori saranno ovviamente tenute buone per la nuova data.

L’evolversi degli eventi ha causato l’immediata richiesta di cancellazione alberghiere con la ricettività milanese che lamenta importanti perdite e cerca oggi di tamponare offrendo buoni per prenotazioni future. Nulla però può dirsi oggi su cosa verrà deciso sugli eventi dei prossimi due mesi a cominciare dal Salone del Mobile, che rappresenta la settimana di maggior affluenza e ricavi per la ricettività milanese. Già oggi i social di tutti gli eventi sono tempestati di richieste di espositori e visitatori che si chiedono se l’evento sarà annullato o confermato.

Intanto un segnale di fiducia arriva da Berlino dove é stata confermata la prossima Itb, la più grande fiera europea del turismo. L’organizzazione assicura che la città è pronta ad affrontare la situazione e non c’è motivo di annullare la manifestazione che si terrà regolarmente dal 4 all’8 marzo 2020. Saranno però prese precauzioni aggiuntive: un gran numero di team medici sul posto, liquidi per disinfettare le mani a ogni ingresso e più frequente pulizia dei servizi sanitari.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *