Il ministro della salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che prevede, a partire dal primo marzo 2022, che per gli arrivi da tutti i Paesi extra europei sono valide le stesse regole già vigenti per i Paesi europei. Non esiste più la divisione dei Paesi in liste dalla A alla E a seconda delle restrizioni di viaggio, mentre resta l’obbligo della compilazione del modulo PLF. Per l’ingresso in Italia sarà poi sufficiente una delle condizioni del Green pass: certificato di vaccinazione, certificato di guarigione o tampone negativo, mentre sarà abolita la quarantena sia per i turisti stranieri che per gli italiani di ritorno dai paesi non Schengen. L’ordinanza durerà fino al 31 marzo, data in cui, come ha annunciato il Premier Draghi, terminerà in Italia lo stato di Emergenza, finiranno le divisioni in zone colorate e quindi vedremo confermata la riapertura totale del turismo incoming e outgoing, in tempo per le vacaze pasquali.
“Il superamento della logica delle mappe in favore di un approccio basato sullo status del viaggiatore rappresenta un cambiamento cruciale che può dare respiro al settore” spiega il presidente di FTO Franco Gattinoni. L’ordinanza arriva subito dopo la raccomandazione dell’Unione europea di allentare le restrizioni per le persone immunizzate e va incontro alle richieste delle associazioni del turismo di non restare indietro rispetto ai competitor internazionali per colpa delle restrizoni maggiori in Italia che altrove.
“Ci sono ancora molte restrizioni da allentare o da togliere per il viaggiatore che vuole vivere l’Italia e fruire i suoi servizi, restrizioni che ci stanno rendendo la vita difficile rispetto ai nostri competitor – prosegue Gattinoni – Naturalmente, auspichiamo che questa svolta aiuti la ripresa anche per gli itinerari in uscita. Il turismo organizzato può infatti offrire molto in termini di assistenza e sicurezza del viaggiatore: un valore aggiunto fondamentale per tornare a vivere il mondo nella normalità”.

Esulta Astoi Confindustria Viaggi che per prima ha dato la notizia del ritorno ai viaggi su Facebook e in una nota stampa: “A decorrere dal 1° marzo 2022 cessano di applicarsi le misure previste dalle ordinanze del Ministro della salute 28 settembre 2021, 22 ottobre 2021, 14 dicembre 2021 e 27 gennaio 2022. Tale previsione comporta l’abrogazione delle Ordinanze sui Corridoi Turistici (28 settembre 2021 e 27 gennaio 2022) e delle Ordinanze relative alle liste dei Paesi (22 ottobre 2021 e 14 dicembre 2022). Dal 1° marzo si dà quindi operatività alle indicazioni UE in materia di abrogazione di disposizioni normative e regolamentari che ponevano il divieto di spostamento in base ai Paesi piuttosto che in base alle condizioni di salute dei singoli cittadini. Il presidente ASTOI Pier Ezhaya spiega: “Salutiamo l’ultima ordinanza del Ministero della Salute con soddisfazione. Pur con un gravissimo ritardo ci allineiamo agli orientamenti degli altri Paesi europei e possiamo, gradualmente, riaccendere i motori e guardare al futuro. Indubbiamente è lecito aspettarsi dal punto di vista della domanda una graduale ripresa e non un’immediata accelerata, anche perché alcuni temi centrali, primo fra tutti quello inflattivo, restano ma, finalmente, possiamo iniziare a programmare con un minimo di visione a medio termine e tornare a quella normalità alla quale abbiamo dovuto rinunciare per due anni. Il grande lavoro fatto con il tavolo tecnico del Ministero della Salute, con il Ministero del Turismo – che non ci ha mai fatto mancare il proprio supporto nel raggiungimento di questo importante obiettivo – e insieme alle principali associazioni di categoria ha permesso questo risultato che, seppur tardivo, è forse il primo vero mattone posto per ricostruire un settore ferito e annichilito dalle restrizioni”.
Di seguito l’ordinanza completa.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *