Numeri in crescita per il 2022 di I4T: l’intermediario specializzato da 20 anni nell’offerta di soluzioni assicurative per le imprese turistiche ha chiuso il bilancio dello scorso anno con un portafoglio di oltre 35 milioni di euro e con un netto incremento di agenzie di viaggio codificate, pari a oltre 4.000 in tutta Italia. Confermata anche la storica leadership sulla fornitura di polizze RC Professionale e Insolvenza, con una market share del 35%.  
Giovanni Giussani, Direttore Commerciale I4T, dichiara: “Il trend del 2022 prosegue anche nelle prime settimane dell’anno, segno che la copertura assicurativa è diventata imprescindibile, tanto per il cliente, quanto per l’agente di viaggio. La nostra priorità è garantire un prodotto completo, affidabile e sicuro, che in questo periodo può diventare uno strumento per incentivare l’advance booking. Guardiamo anche ad alcuni segmenti di mercato ancora poco presidiati. Un esempio è rappresentato dalle polizze Incoming: le nostre sono valide sia per i viaggi in Italia di cittadini stranieri, sia nel caso di cittadini stranieri che viaggiano all’estero. Questo significa, ad esempio, poter offrire coperture annullamento anche a clienti non residenti in Italia, new-entry di assoluto interesse per il mercato”.

Tante le novità in vista per il 2023, a cominciare da un rinnovato approccio verso le imprese turistiche, orientato ad individuare la suite di coperture assicurative più adatte sulla base delle specifiche caratteristiche di ogni azienda e del suo modello di business, con i suoi punti di forza e di debolezza. Un vero e proprio check-up assicurativo per abbracciare tutte le aree di rischio: coperture legate all’attività, polizze per i clienti in viaggio, ma anche soluzioni a tutela dell’impresa, dei professionisti coinvolti e dei loro familiari.
“Con Garrone & Boschet abbiamo alle spalle 50 anni di esperienza a 360 gradi nel mondo assicurativo – commenta Christian Garrone, Responsabile Intermediazione Assicurativa I4T – quindi possiamo offrire alle imprese del turismo un supporto consulenziale qualificato. Gli eventi convulsi degli ultimi anni ci hanno portato a lavorare come dei farmacisti, proponendo soluzioni ad hoc sulla base di emergenze sempre diverse, e siamo fieri dei risultati ottenuti, che si traducono nella crescita esponenziale delle agenzie che oggi collaborano con noi. Adesso, però, i tempi sono maturi per trasformarci in medici: consulenti in grado di analizzare il paziente, curarlo se necessario e, cosa più importante, garantirgli una salute duratura. Questa è la strada che vogliamo percorrere in futuro”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *