Organizzare un evento esclusivo tra i dinosauri, un team building tra cowboy, cavalli e saloon, il lancio di nuovi brand in un teatro attrezzato, la presentazione di un prodotto tra il rombo delle due ruote Ducati o nell’arena da 1800 posti con i migliori stuntmen d’Europa oppure una festa indimenticabile con un intero Parco divertimenti a disposizione con tanto di attrazioni da Guinness dei primati. Tutto questo è possibile solo in una location: Mirabilandia.
Il parco divertimenti più grande d’Italia, alle porte di Ravenna, mette a disposizione i suoi spazi per eventi aziendali e feste esclusive. Ogni area del parco può essere il palcoscenico perfetto per ogni esigenza. In esclusiva a parco chiuso o con modalità variabili a parco aperto, Mirabilandia offre ben 850.000 mq di superficie e tutte le attrazioni che l’hanno resa uno dei principali player del settore con oltre 30 anni di esperienza.
Un modo sicuramente originale per organizzare eventi aziendali in ampi spazi o aree tematiche allestite ad hoc con attrezzature tecniche per la riproduzione audio-video, possibilità di catering e speciale animazione. Fiore all’occhiello il teatro con oltre 600 sedute dotato di cabina regia con possibilità di gestione di suoni e luci e un palco di 275 metri quadri.
Per mostrare a potenziali clienti la propria offerta sabato 15 aprile dalle 10.30 Mirabilandia organizza il Miraday 2023, la convention dedicata ad agenzie marketing, incentive e M.I.C.E.

“Mirabilandia rappresenta la scelta perfetta per eventi che richiedono una struttura agile e dinamica, ma allo stesso tempo con una forte carica di emozioni e divertimento, dichiara Sabrina Mangia, Sales & Marketing Director del parco. La qualità del nostro event management e la possibilità di organizzare pernottamenti con strutture partner sono la garanzia di un servizio a 360 gradi che può fare la differenza per gli organizzatori e con il pubblico”.

Nell’ottica di una maggiore apertura al business c’è anche la partnership con Scalapay, che dura da due anni e sta portando buoni risultati su tutti i fronti: lo scorso mese di luglio il parco divertimenti ha riscontrato un incremento del +26,7% sugli acquisti di hotel + ingresso al parco e del 60% sugli abbonamenti riferiti allo scontrino medio, rispetto ad altri metodi di pagamento, acquistando servizi premium”.

Questo allineamento positivo ha portato sicuramente un incremento delle vendite, ma anche un altro importante risultato: Scalapay si è infatti rivelata come una forte leva per destagionalizzare, portando a Mirabilandia un incremento del +37% delle vendite in bassa stagione. Una cifra che con l’apertura al Mice e al Corporate potrà aumentare ulteriormente.

“Mirabilandia ha aggiunto Scalapay come modalità di pagamento degli abbonamenti e dei pacchetti parco+hotel già dal 2021” prosegue Sabrina Mangia “una decisione presa per andare incontro alla nuova customer behaviour dei nostri clienti e che ha da subito riscosso un grande successo. Come player del settore, siamo lieti di aver colto per primi questa opportunità tra le soluzioni buy now, pay later”. 

Aggiunge Matteo CiccaléPartnerships Director Travel di Scalapay: “Il segmento dei parchi divertimento, e in particolare Mirabilandia, è stato uno dei primi a cogliere le opportunità offerte da Scalapay e leggere oggi questi dati così positivi, a soli due anni di distanza dall’integrazione, è per noi grande orgoglio. Come ribadisco spesso, siamo anche un potente strumento di marketing. Dai dati analizzati da Mirabilandia emerge che, grazie all’utilizzo del brand Scalapay nelle loro attività di marketing, ad esempio nelle newsletter, il parco divertimenti ha riscontrato un aumento delle conversioni, con un’incidenza sul fatturato aumentato del 44%”. 

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *