Neos entra ufficialmente a far parte del programma IATA Travel Pass, realizzato dall’International Air Transport Association (IATA), che ha accolto con favore la richiesta da parte della compagnia aerea, la prima e unica italiana attualmente nel progetto.

Dal primo maggio 2021, i passeggeri che viaggeranno con Neos da Milano a Tenerife potranno utilizzare lo IATA Travel Pass: programma che ha dato vita a un “passaporto digitale” implementato attraverso una app mobile e utile ad aiutare i passeggeri a gestire in modo semplice e sicuro i propri viaggi, in linea con i requisiti governativi e sanitari. Al suo interno molteplici funzionalità per informare, indirizzare, catalogare e conservare nel proprio spazio digitale i documenti e gli esiti dei test PCR COVID-19. Un modello intuitivo, veloce e semplice per connettere i passeggeri, le compagnie aeree, la rete sanitaria convenzionata e le autorità locali per agevolare tutte le procedure di controllo e tracciamento prima, durante e dopo i voli nazionali e internazionali.

Neos ha fatto richiesta formale di adesione allo IATA Travel Pass a gennaio 2021, avendo compreso l’importanza del progetto e la necessità di trovare nuove formule affidabili per regolamentare i viaggi e permettere alle persone di volare in sicurezza. Insieme a Neos, oltre 25 altre compagnie internazionali hanno preso parte al trial, che si sta strutturando progressivamente e sta dando ottimi riscontri: sono già molte le autorità sanitarie e locali che riconoscono lo IATA Travel Pass come forma valida di presentazione dei risultati dei test PCR effettuati prima di partire. Fra le funzioni, sono indicate le strutture sanitarie convenzionate in cui realizzare i test PCR, caricati poi automaticamente nel proprio profilo digitale, disponibili e verificabili scansionando semplicemente il QRCode.

“Salire a bordo della sperimentazione per lo IATA Travel Pass è per noi un risultato molto significativo, – afferma Aldo Sarnataro, Direttore Commerciale di Neos – soprattutto perché siamo la prima compagnia aerea italiana a essere nel trial. Siamo convinti che lo IATA Travel Pass diverrà un modello condiviso e universalmente riconosciuto, affidabile e sicuro, che tutela anche i dati personali degli utenti. Speriamo che la collaborazione con IATA e il nostro contributo possa offrire strumenti in più per ampliare la sperimentazione e aiutare la ripartenza di uno dei settori più stressati dall’emergenza”.
“Neos sta dimostrando la sua leadership, diventando la prima compagnia aerea in Italia ad aderire IATA Travel Pass. Con questo trial, Neos sta aiutando il settore a ripartire, dando ai governi un supporto per riaprire i confini in sicurezza e alle persone una leva di fiducia in più. IATA Travel Pass aiuterà i viaggiatori a verificare l’idoneità ai requisiti COVID-19, attraverso credenziali sanitarie collegate in modo sicuro al loro passaporto digitale “, ha affermato Nick Careen, Senior Vice President IATA per Airport, Passenger, Cargo and Security.

Condividi: