Nel corso di Bit 2020 abbiamo intervistato l’assessore regionale al turismo della Regione Sicilia Manlio Messina sul futuro del turismo congressuale nella regione dopo la chiusura del Convention Bureau siciliano, avvenuta alla fine del 2019. Per l’assessore la promozione passa dal reinvestimento dell’imposta di soggiorno per finanziare eventi congressuali, come stanno già facendo diversi comuni e dal creare nuove strutture congressuali: la Regione Sicilia si occuperà di rimordenizzare la Fiera del mediterraneo con un nuovo capannone da 3000 posti dedicato esclusivamente ad eventi congressuali. Infine, spiega l’assessore, è in discussione un disegno di legge per l’istituzione di un’Agenzia regionale del turismo che dovrebbe occuparsi di fornire regia a un settore che è trasversale rispetto a diverse deleghe regionali e che nelle intenzioni andrebbe a sostituire il ruolo del Convention Bureau Sicilia. Nel video l’intervista completa.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *