In occasione della Missione Economica e Turistica in Italia, Luxembourg for Tourism (LFT) e Luxembourg Convention Bureau (LCB) hanno invitato media e professionisti dell’industria del turismo leisure e business a una presentazione dedicata alla scoperta del Lussemburgo quale destinazione turistica.
L’evento si è svolto il 27 ottobre 2022 a Bologna alla presenza di Lex Delles, Ministro del Turismo del Lussemburgo e ha visto la partecipazione di una delegazione di operatori della travel industry lussemburghese tra cui Luxair e sightseeing.lu, entrambi key player per l’offerta e per i prodotti rivolti in modo specifico ai visitatori italiani.

Il mercato italiano sta diventando sempre più importante per il settore turistico e MICE lussemburghese. Nel 2021, il 57% degli italiani ha visitato il Lussemburgo per motivi turistici, il 22% per MICE, il 13% per visitare parenti e amici e il 9% per business tradizionale. Percentuali in linea con la media europea.
Da una recente survey condotta dal centro di ricerca lussemburghese Ilres e commissionata da LFT, l’agenzia nazionale per il marketing della destinazione e lo sviluppo del turismo, tra i fattori che spingono il viaggiatore italiano a visitare il Lussemburgo troviamo il desiderio di scoprire una nuova destinazione (per il 72% del campione), la natura e i paesaggi e la reputazione del Paese (scelti 39% a pari merito dagli intervistati), la facilità di accesso e i collegamenti e le attrazioni storiche e architettoniche (entrambe scelte dal 28% dei viaggiatori del panel).

Tra i luoghi maggiormente visitati: la capitale Lussemburgo è la prima scelta dagli italiani intervistati (89%) seguita dalle chiese e dai siti religiosi (53%) e dai castelli (42%).
La ricerca delinea inoltre che la conoscenza e l’interesse per il Lussemburgo sono più elevate nelle regioni del Nord-Ovest e del Nord-Est. L’Emilia-Romagna è tra le regioni in cui le ricerche e le prenotazioni di voli per il Lussemburgo sono aumentate maggiormente tra il 2021 e il 2022, e questa regione continua a mostrare un elevato potenziale di crescita.

Obiettivo dell’evento a Bologna è stato dunque far scoprire a operatori dell’industria turistica e alla stampa tutto ciò che il piccolo Paese nel cuore dell’Europa, con il suo spirito decisamente europeo, ha da offrire. Un primo momento creato per suscitare interesse nel Granducato e porre le basi per lo sviluppo di future e successive opportunità commerciali.
Il Lussemburgo offre una moltitudine di attività ed esperienze, sia nella natura che in città, in grado di soddisfare differenti target di viaggiatori: dagli amanti della vita all’aria aperta a chi cerca una vacanza culturale, dagli escursionisti e appassionati di sport ai food lovers, da chi viaggia da solo alle coppie o ai gruppi o alle famiglie.
Grazie all’elevata qualità di infrastrutture e servizi disponibili, alla varietà e diversità del suo settore economico, ma anche alle competenze e al know-how, il Granducato si presta perfettamente all’organizzazione di eventi MICE.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:
2 pensiero su “Il Lussemburgo si presenta all’Italia come nuova destinazione MICE”
  1. La foto però ritrae il Jardin du Luxembourg che però è a Parigi.
    Se notate c’è anche la bandiera francese!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *