Iryo, principale operatore ferroviario privato spagnolo ad alta velocità, controllato da Trenitalia, completerà la trasformazione digitale del proprio reparto acquisti entro la fine di quest’anno. Tra gli altri obiettivi, l’azienda si è impegnata a svolgere il 100% delle operazioni di approvvigionamento e delle trattative con i fornitori su piattaforma elettronica.

Dall’avvio del progetto di digitalizzazione con JAGGAER, leader dell’Autonomous Commerce, nel novembre 2022, le gare d’appalto e gli acquisti gestiti con questa tecnologia sono cresciuti di quasi il 55%. Una volta completata la seconda fase del piano, iryo sarà in grado di gestire tutti questi processi direttamente online.
Secondo iryo, il ROI in termini di risparmio di tempo di gestione supera già il 150%, mentre gli acquisti backdoor sono diminuiti di quasi il 95%. Inoltre, l’azienda è riuscita a creare un solido sistema di fornitori, migliorando la visibilità e ottenendo una relazione più fluida e processi meno costosi.

Tra gli altri vantaggi che l’azienda ha tratto da questa implementazione ci sono la riduzione dei tempi e dei costi amministrativi, l’ottimizzazione dell’esperienza di approvvigionamento e l’aumento degli investimenti nei contratti. Inoltre, iryo sta introducendo tecnologie di intelligenza artificiale per garantire la conformità normativa nei contratti e nelle politiche di approvvigionamento.

Un progetto in due fasi

Due anni fa, l’azienda ha avviato un’evoluzione dei propri sistemi che l’ha portata dallo svolgimento manuale dei processi di approvvigionamento e delle trattative con i fornitori alla digitalizzazione 4.0 e 5.0, seguendo un piano in due fasi.

Nella prima fase, l’azienda ha progettato un modulo per i fornitori che offre una visione completa dei dati e delle prestazioni. Ciò ha contribuito a migliorare gli standard di conformità lungo la catena del valore in termini di trasparenza, diritti umani e ambiente.

“In questa seconda fase, stiamo lavorando alla completa digitalizzazione dei processi, all’integrazione delle nuove tecnologie e alla personalizzazione degli acquisti. Siamo convinti che l’intelligenza artificiale ci permetterà di conoscere ogni utente in modo più semplice e accurato” afferma Ares Puivecino, CPO di iryo. “E’ la tecnologia a dovere essere al servizio delle persone e non viceversa. È per questo che continuiamo a cercare di fornire il massimo valore al team di procurement, ispirando l’intero processo. La loro esperienza, il loro impegno e la loro intuizione sono fondamentali per il processo decisionale”.

Secondo Salvo La Sala, Senior Account Executive JAGGAER, “iryo è nata con il digitale nel DNA, e questo le ha consentito un passo da gigante verso la digitalizzazione delle proprie operazioni in breve tempo. Il loro è un modello da seguire per molte aziende europee che ancora dubitano dei vantaggi dell’utilizzo di una piattaforma elettronica che esclude le attività manuali inefficienti e riduce lo sforzo di gestione dell’intero ciclo di approvvigionamento, permettendo al team di concentrarsi su funzioni più strategiche.”

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *