Mentre il modo di vivere e lavorare cambia, generando uno stravolgimento del settore dei viaggi, La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2021 del 3 dicembre scorso è stata per Airbnb un’occasione per tornare ad affrontare il tema dell’accessibilità, con il lancio di nuove funzionalità di prodotto e di una campagna rivolta agli host e alle host della piattaforma che ha l’obiettivo di aumentare l’offerta di case con caratteristiche di accessibilità.

“E’ per noi prioritario rendere il viaggio sempre più accessibile e per farlo siamo intervenuti sull’intera esperienza, dalla ricerca e prenotazione di un alloggio, fino all’accoglienza offerta dalla nostra community di host” commenta Suzanne Edwards, Head of Hosting Accessibility Standards Airbnb.
Dopo la campagna di sensibilizzazione ‘Free2Travel’, ideata da Diversity per promuovere una cultura del viaggio e dell’accoglienza sempre più inclusivi e la partnership con FISH, Airbnb ribadisce il proprio impegno per un turismo più inclusivo e nel recente aggiornamento di prodotto dedica ampio spazio al tema accessibilità, introducendo una serie di funzionalità e nuovi strumenti che consentano alle persone con disabilità di trovare e prenotare sistemazioni e attività adatte alle loro esigenze in maniera molto più semplice.

Cosa cambia sulla piattaforma di Airbnb

Un team dedicato alla verifica dell’accessibilità: dal 9 novembre, tutti gli annunci che presentano caratteristiche di accessibilità vengono controllati manualmente da un team specializzato di Airbnb che verifica tutte le informazioni inserite dagli e dalle host. Ad oggi, il team di agenti Airbnb ha già esaminato e confermato l’accuratezza di oltre 100.000 caratteristiche di accessibilità distribuite in 25.000 alloggi in tutto il mondo.

Nuovi filtri di ricerca: i 13 filtri di ricerca relativi all’accessibilità sono stati aggiornati, messi in maggiore evidenza e presenza e resi più dettagliati, per aiutare chi viaggia a trovare più facilmente un alloggio adatto alle proprie esigenze. La caratteristica “Ampio ingresso alla camera da letto” è stata sostituita da “Ingresso alla camera da letto di larghezza superiore a 81 cm”.

Accessibilità delle esperienze: Poiché molte Esperienze presenti sulla piattaforma presentano già caratteristiche di accessibilità, sono stati inseriti 11 filtri che consentono di trovare facilmente, ad esempio, Esperienze offerte anche nella lingua italiana dei segni, Esperienze che non prevedono la presenza di scale o gradini, o che consentono l’accesso gratuito agli accompagnatori delle persone con disabilità. Anche in questo caso, le descrizioni verranno esaminate manualmente da un team specializzato, che ne verificherà la qualità.

Crediti di viaggio Airbnb per chi ha case accessibili

Airbnb ha recentemente lanciato un’iniziativa rivolta alla comunità di host per incrementare ulteriormente l’offerta di case con caratteristiche di accessibilità: dal 20 novembre al 30 dicembre 2021, agli host dei primi mille annunci che avranno aggiunto determinate caratteristiche di accessibilità verificate da un team dedicato per garantirne l’accuratezza, verrà riconosciuto, per ciascun annuncio correttamente aggiornato, un credito di viaggio Airbnb di 50 Euro.

Un’iniziativa che ha il duplice obiettivo di rendere sempre più ampia la scelta di chi ha una disabilità e decide di soggiornare in una casa, preferendola all’albergo e allo stesso tempo di stimolare la sensibilità della comunità degli host che, con poche e semplici accortezze, possono offrire un’esperienza di viaggio unica ad una comunità di utenti molto più ampia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *