Mancava solo un tassello per completare l’ambizioso progetto del Convention Bureau Italia che nel giro di meno di due anni è riuscito là dove prima di lui molti avevano sbattuto la testa: riunire sotto lo stesso cappello tutte le principali destinazioni congressuali italiane.

Il tassello in questione è Milano, o meglio il MiCo, centro congressi di proprietà di Fiera Milano, cugino di Fiera Milano Rho, struttura che il nostro settore ha imparato a conoscere nel corso delle ultime edizioni della Bit.

 

Bit che quest’anno si sposta al MiCo e cambia date dal 2 al 4 aprile.

Insieme al MiCo un altro socio che dalla città della Madonnina entra nel convention bureau nazionale è il Ramada Plaza hotel.

Non solo Milano. Entrano anche Lake Como Events, network che riunisce i principali operatori della filiera turistica e congressuale del Lago di Como, e gli Hotel Barchetta Excelsior, Centrale, Como, Cruise e Palace. Dalla Campania arriva invece l’adesione dell’Hilton Sorrento Palace.

Non solo hotel e centri congressi. Nel network CBI entrano anche importanti agenzie di eventi come AmandaEventZ, Mutika e Micromegas.

Sale quindi a 95 il numero delle aziende che fanno parte della rete MICE nazionale, che portano il CBI a rappresentare oltre 1.100 operatori del settore e a poter contare su più di 3.500 camere a Milano e oltre 6.100 a Roma.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *