C’è un nuovo strumento per comprendere le dinamiche di sviluppo del MICE in Italia ed è frutto della pluriennale collaborazione tra l’associazione della meeting industry Federcongressi&eventi e ASERI, l’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Vita e Pensiero, la casa editrice dell’Università Cattolica, ha infatti appena reso disponibile online e gratuitamente la pubblicazione dal titolo “L’evoluzione della meeting industry in Italia”.
La monografia sintetizza in 212 pagine i risultati delle analisi condotte dall’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi-OICE, la ricerca realizzata da ASERI che Federcongressi&eventi promuove annualmente sin dal 2014 per monitorare l’evoluzione dell’offerta di spazi per meeting in Italia e rilevare i caratteri dei congressi e degli altri eventi ospitati nelle diverse tipologie di sedi.

La pubblicazione attesta il percorso di sviluppo che il mercato dei congressi e degli eventi ha conosciuto in Italia dal 2014 al 2019 e, documentando gli effetti della crisi dovuta alla pandemia da Covid-19, evidenzia anche la capacità di reazione del settore nell’intraprendere un progressivo cammino di rilancio delle attività secondo la prospettiva della next normality. Offrendo a tutti gli attori della meeting industry un quadro aggiornato della situazione del mercato, l’e-book è utile sia alle sedi, per analizzare il proprio posizionamento e configurare nuove strategie competitive, sia alle istituzioni, soprattutto a livello locale, per avviare azioni di sostegno e di valorizzazione dei territori.
Gli autori di “L’evoluzione della meeting industry in Italia” sono Roberto Nelli e Paola Bensi, rispettivamente  docente di Marketing presso l’Università Cattolica di Cremona e responsabile scientifico dell’OICE presso ASERI e senior research analyst nel Research Lab on the International Meeting Industry presso ASERI.
L’e-book “L’evoluzione della meeting industry in Italia” è scaricabile dal sito: www.vitaepensiero.it, previa registrazione.

“Sono molto lieta della pluriennale collaborazione con il team di ASERI e mi congratulo per aver fornito agli operatori e agli stakeholder di riferimento del MICE questo nuovo, approfondito e articolato strumento di analisi e valorizzazione del settore”, commenta la Presidente di Federcongressi&eventi Gabriella Gentile. “L’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi analizzato nell’e-book è un servizio dell’associazione a favore di tutta la meeting industry italiana: uno studio dal valore consolidato sul quale Federcongressi&eventi continua a investire. A giugno, infatti, presenteremo i dati del 2022 che ci permetteranno di confermare la crescita del mercato che tutti stiamo osservando e, a breve, contiamo di poter annunciare l’avvio della ricerca che ci consentirà di rilevare anche l’impatto economico del turismo congressuale”.

“È con grande piacere che mettiamo a disposizione di tutti gli attori della meeting industry italiana questa pubblicazione”, commenta il responsabile scientifico dell’OICE Roberto Nelli. “A partire dall’analisi delle trasformazioni in atto a livello internazionale, l’e-book pone le basi per poter ampliare la ricerca sugli aspetti che delineano l’«event legacy» nella sua accezione più ampia, dalla creazione di valore economico alla sedimentazione sul territorio di valore cognitivo e relazionale: in tal senso, i congressi associativi, le conferenze e i convegni aziendali e istituzionali potranno essere considerati sempre più come motori di connessioni tra processi economici e produttivi e processi culturali e sociali, attraverso la qualità dei luoghi, l’esclusività delle strutture e le eccellenze che contraddistinguono il made in Italy”.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *