Ryanair, la più grande compagnia aerea europea, ha lanciato una campagna all’aeroporto di Bruxelles Zaventem per incoraggiare tutti i cittadini UE a recarsi alle elezioni europee dal 6 al 9 giugno. Ryanair ha evidenziato che l’enorme crescita dei viaggi aerei a tariffe basse in tutta l’UE non sarebbe stata possibile senza il successo del mercato unico dell’UE e la deregolamentazione dei viaggi aerei, che ha liberato i cittadini dell’Unione dalle compagnie di bandiera di proprietà statale con tariffe esose degli anni ’70 e ’80.
Ryanair ha guidato questa rivoluzione di viaggi aerei a tariffe basse e insieme ad altre compagnie aeree low cost, come easyJet, Wizz, Jet2 e altre ancora. I viaggi in aereo per l’Europa e il turismo negli stati periferici d’Europa sono significativamente cresciuti negli ultimi 30 anni grazie all’ampia disponibilità delle tariffe Ryanair. Ryanair crede sia vitale che i cittadini dell’UE si presentino e votino alle elezioni europee del 6 – 9 giugno e segnalino il loro forte sostegno a favore del mercato unico dell’UE e per la crescita e lo sviluppo di posti di lavoro nel settore dei viaggi aerei a tariffe basse nelle regioni europee.

Presentando oggi la sua campagna a Bruxelles Zaventem, il Group CEO di Ryanair, Michael O’Leary, ha dichiarato: “I viaggi aerei con tariffe basse sono stati uno dei grandi successi del mercato unico dell’UE. La Brexit ha dimostrato, tuttavia, che queste libertà e conquiste possono andare perdute; quindi, è imperativo che tutti i cittadini dell’UE, in particolare i 200 milioni di passeggeri di Ryanair, vadano a votare alle elezioni europee del 6 – 9 giugno. Incoraggiamo fortemente tutti i cittadini dell’UE a votare a favore di quei partiti che sostengono la deregolamentazione dei viaggi aerei e che sostengono la crescita dei viaggi aerei a tariffe basse, la libertà di movimento dei cittadini dell’UE in tutta Europa. Desideriamo vedere il turismo e l’occupazione in tutte le regioni d’Europa crescere e prosperare nel prossimo decennio e Ryanair sta investendo molto in nuovi aerei a basso consumo di carburante per garantire questa crescita nei viaggi aerei riducendo al contempo il consumo di carburante e le emissioni di CO2 per passeggero.”

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *