Turkish Airlines ha annunciato un aumento delle frequenze dei voli da e per Bologna, Bari, Palermo e Napoli per la prossima stagione primaverile ed estiva a partire dal 31 marzo 2024. Questa decisione riflette il continuo impegno della compagnia aerea nell’offrire opzioni di viaggio comode e flessibili ai suoi passeggeri, soprattutto alla luce dell’imminente periodo estivo e del previsto aumento del traffico.
L’aumento delle frequenze dei voli è il risultato diretto della crescente domanda di viaggi aerei e del costante impegno di Turkish Airlines nel migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri. Con questa iniziativa, la compagnia aerea mira a espandere continuamente la sua rete di voli come una delle tappe più significative del suo piano di crescita. Turkish Airlines opererà 136 voli per un totale di 8 destinazioni nel Paese.
Inoltre, l’accordo firmato tra Turkish Airlines e ITA Airways, in vigore da luglio 2023, offre una maggiore flessibilità in termini di scelte di volo tra la Turchia e l’Italia e fornisce servizi migliori ai clienti di entrambe le compagnie.

L’orario dei voli a partire dal 31 marzo 2024:

  • I voli Istanbul – Bologna (BLQ) e Bologna (BLQ)-Istanbul, passeranno da 18 a 21 frequenze settimanali a partire dal 31 marzo 2024.
  • Voli Istanbul – Bari (BRI) e Bari (BRI)-Istanbul, aumenteranno da 5 a 7 frequenze settimanali a partire dal 31 marzo 2024.
  • I voli Istanbul – Palermo (PMO) e Palermo (PMO) – Istanbul passeranno da 4 a 6 frequenze settimanali a partire dal 31 marzo 2024.
  • I voli Istanbul – Napoli (NAP) e Napoli (NAP) – Istanbul passeranno da 12 a 18 frequenze settimanali a partire dal 31 marzo 2024.

Commentando l’aumento della frequenza dei voli, il Presidente del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo di Turkish Airlines, Prof. Dr. Ahmet Bolat, ha dichiarato: “Come Turkish Airlines siamo lieti di espandere le nostre operazioni di volo in Italia, offrendo ai nostri passeggeri più opzioni di viaggio e un’esperienza ancora più comoda e confortevole. Siamo certi che questo aumento delle frequenze contribuirà a soddisfare la crescente domanda di viaggi aerei e a rafforzare ulteriormente i legami tra la Turchia e l’Italia”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *