Veratour ha recentemente annunciato una crescita significativa nel 2023, segnando un punto di svolta nella sua traiettoria aziendale. Con un incremento del 28% nei volumi, raggiungendo i 234 milioni di euro, e un EBT (utile prima delle imposte) che ha raggiunto i 19 milioni di euro, raddoppiando il valore rispetto all’anno precedente, l’azienda ha chiaramente superato le sfide post-pandemia.

Sotto la guida di Stefano Pompili, co-CEO di Veratour, l’azienda mira a un fatturato di 255 milioni di euro per il 2024, con l’intento di superare il picco pre-Covid del 2019 di 252 milioni di euro. Le proiezioni per il prossimo biennio sono ancora più ottimistiche, con l’obiettivo di raggiungere i 275 milioni di euro nel 2025 e i 300 milioni nel 2026. Questa crescita è prevista grazie all’ampliamento dell’offerta villaggistica e a investimenti mirati nel segmento dei viaggi su misura, che attualmente rappresenta il 7% del fatturato.

Cambiamento nel Profilo del Cliente

La pandemia ha modificato il profilo del cliente medio di Veratour, ora caratterizzato da un 42% di repeater, clienti che ritornano per la qualità e la personalizzazione dell’offerta. Per rispondere a queste nuove esigenze, Veratour ha stretto tre partnership strategiche con Neos per l’advance booking, Msc Crociere per le escursioni, e Europ Assistance come garanzia post-Covid, rafforzando così il proprio posizionamento nel mercato.

Pompili ha evidenziato la solidità e l’orientamento familiare dell’azienda, confermando l’intenzione di mantenere questa direzione senza aprire alla Borsa o ai fondi d’investimento. Questa strategia è sostenuta da risultati tangibili, con un significativo incremento dei volumi di vendita e un raddoppio dell’utile prima delle imposte nel 2023.

Innovazione e novità a catalogo

L’espansione di Veratour nel 2024 prevede l’introduzione di 7 nuove strutture e 28 assunzioni, rinnovando il proprio impegno verso l’innovazione e lo sviluppo del personale. La destinazione Egitto, insieme a Tunisia, ha guidato la crescita con un notevole incremento del fatturato, dimostrando l’attrattiva delle offerte di Veratour anche in mercati tradizionalmente forti. Nello specifico:

  • Veraclub Royal Horizon sull’isola di Boa Vista, Capo Verde (inaugurazione giugno ‘24)
  • Veraclub Starfish Varadero a Cuba (aperto a dicembre ‘23);
  • Veraclub Sunscape Dominicus nella Repubblica Dominicana – villaggio già in catalogo ma che beneficia di una completa ristrutturazione – (apertura marzo ‘24)
  • Veraclub Sharm, in Egitto a Sharm El Sheik; (apertura marzo ‘24)
  • Veraclub The V Luxury a Sahl Hasheesh, Egitto; (apertura giugno ‘24)
  • Veraclub Kiotari a Rodi, Grecia (apertura giugno ’24)
  • Veraclub Experience Tarida Playa a Ibiza, Spagna (apertura giugno ’24)

Fedeltà e Fidelizzazione

Il nuovo programma di fidelizzazione “Vera fedeltà” mira a rafforzare ulteriormente il legame con i clienti, puntando su un’offerta di qualità elevata e personalizzata. La diversificazione dell’offerta e l’attenzione ai dettagli rappresentano i principali driver di successo per Veratour, che continua a puntare su villaggi turistici e soluzioni tailor made.

Strategia Commerciale e Canali di Vendita

La politica commerciale di Veratour si concentra sulla massimizzazione dell’occupazione, con un approccio attento al pricing e alla limitazione delle vendite last minute. Le agenzie Verastore rimangono il principale canale di vendita, contribuendo significativamente alla crescita del fatturato. L’apertura del canale online non ha danneggiato il fatturato agenziale, che al contrario è aumentato grazie a una rispettosa politica di parity rate, come ha precisato il direttore commerciale Massimo Broccoli.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *