Calabria, stagione in ritardo: si punta su Tropea per far ripartire turismo e wedding

di Francesca Ferrara

Anche in Calabria l’emergenza sanitaria da pandemia da Covid19 ha inciso sul normale svolgimento delle attività turistiche causando un enorme danno economico agli imprenditori del settore. Così come è accaduto in Campania, anche la Calabria è riuscita a contenere il numero dei contagi: “I Calabresi erano molto preoccupati e da subito hanno preso le misure indicate per la tutela e tutto ciò è servito ad evitare il dilagarsi dell’emergenza sanitaria nella regione che sarebbe stata difficile da gestire qualora ci fosse stata” spiega il Presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Sebastiano Caffo e continua: “Il blocco del flusso turistico ha portato danni sul PIL regionale. Siamo a fine giugno e la stagione deve ancora iniziare, la maggior parte delle strutture aprirà in luglio e si prevede che sarà una stagione più corta rispetto a quelle passate perché la nostra stagione turistica inizia ad Aprile.

Per la ripresa, aggiunge Caffo: “La Camera di Commercio di Vibo Valentia ha messo a disposizione con un bando tutte le riserve economiche degli anni precedenti, non avendo ricevuto alcun sostegno dal governo centrale. Tropea, perla del Tirreno e candidata a capitale della Cultura 2022, era riuscita ad avere una stagione turistica più lunga rispetto alle altre località della Regione Calabria ma la pandemia ha influito sull’inizio delle attività: la regione è uscita bene dalla pandemia, ma non a livello economico. Speriamo si riprenda presto e che torni la stagione turistica a cui eravamo abituati”.

La stagione estiva, che normalmente iniziava per Pasqua, sta facendo fatica a decollare con un ritardo sui tempi di marcia che variano dai due ai tre mesi incidendo sull’apertura delle strutture turistiche balneari e di quelle dedicate agli eventi come i ricevimenti e cerimonie e matrimoni. Alcune strutture hanno, infatti, deciso di saltare la stagione e riaprire direttamente ad Aprile 2021.
Il 2020 avrà un’estate corta e una entrata economica inferiore rispetto agli anni passati. L’augurio è in una celere ripresa.

L’intervista è stata realizzata in occasione del press tour organizzato da Daniela Corti di Undiscovered Italy Tour.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *