La regione Centroamericana sta rafforzando il settore turistico legato al business con investimenti e numerosi progetti di infrastrutture nel settore MICE. Complessivamente sono stati investiti oltre 328 milioni di dollari per migliorare l’industria turistica nella regione: inoltre nuovi hotel e un ulteriore sviluppo turistico renderanno ancora più dinamica l’area anche per il leisure.

Anche le compagnie aeree hanno fiutato l’opportunità e di recente hanno inaugurato alcuni interessanti voli per collegare l’Europa al Centroamerica. Come Air Europa che ha aperto la nuova rotta Madrid – San Pedro Sula in Honduras, con un volo settimanale. Mentre la compagnia Wamos Air ha iniziato a operare dal mese di giugno con un volo settimanale da Madrid a Guatemala City. A breve, infine, Air France e KLM incrementeranno le frequenze verso San José, Costa Rica, dalle città di Parigi e di Amsterdam.

Protagonista il settore MICE: 3 nuovi centri congressi

Il Costa Rica ha di recente iniziato la costruzione del Centro Nazionale di Congressi e Convegni. Il Presidente della Repubblica, Luis Guillermo Solís, con il Ministro del Turismo, Mauricio Ventura, assicura che con questa realizzazione il Paese sarà in grado di diversificare la propria offerta e predisporre nuovi prodotti turistici. Si stima un investimento di 35 milioni di dollari per questa nuova struttura che sarà realizzata secondo criteri di sostenibilità ambientale.

Nella vicina Panama, La Autoridad de Turismo de Panamá (ATP) ha approvato un nuovo disegno per il Centro Convegni Amador, che sarà in grado di ospitare fino a 25.000 persone. Il nuovo design prevede un salone principale ideale per le fiere e le esibizioni e nuove e più ampi spazi. L’investimento stanziato è di 193 milioni di dollari.

Rendering del Centro Congressi Amador di Panama
Rendering del Centro Congressi Amador di Panama

Anche il Guatemala realizzerà un nuovo Centro e Distretto Convegni nella capitale, in grado di ampliare notevolmente l’offerta del servizio congressuale che comprenderà anche un hotel, un centro commerciale, una galleria d’arte, museo e un mercato artigianale.

In Belize, Norwegian Edge, il programma di Norwegian Cruise Line per portare standard di servizio più alti in mare aperto, è impegnata con il lancio della nuova destinazione ecologica a Harvest Caye, a un paio di chilometri dalla costa meridionale del Paese. Pensata principalmente per crocieristi, potrebbe rivelarsi una risorsa anche per viaggi incentive: l’isola villaggio nel Mar dei Caraibi, dispone di un’ampia piscina, una laguna di acqua salata per sport acquatici, un ristorante sulla spiaggia, un porticciolo con area ristoro e bar, uno shopping village e anche la possibilità di un eccitante percorso sospeso attraverso l’isola, The Flighthouse.  L’investimento è stato di 50 milioni di dollari che ha generato 500 impieghi diretti e oltre 1500 di posti di lavoro indiretti.

Lo sviluppo alberghiero

Sono quattro i nuovi hotel aperti in El Salvador, per un investimento totale di 5,8 milioni di dollari. Si trovano nella zona del Pacifico, nei pressi della spiaggia El Zonte, nel dipartimento di La Libertad.

In Guatemala si inaugurano due nuovi hotel, uno nel dipartimento di Quetzaltenango, l’altro della catena Marriott nella vivace “Zona Viva” di Città di Guatemala, per un investimento di 24 milioni di dollari. La catena Hyatt sta inveve aprendo una nuova struttura riservata ai viaggiatori d’affari, Hyatt Place, con un investimento di 30 milioni di dollari.

Per finire El Resort Nekupe rappresenta il primo resort di montagna e di lusso a Nandaime, in Nicaragua, progettato nel rispetto dell’ambiente e composto da una dimora di lusso, La Residencia de Doña Theresita con 4 grandi camere e da tre ville, delle quali una di ben 1000 metri quadrati.

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *