La Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio diventa socio della Fondazione ITS Innovaprofessioni. Con le modifiche statutarie depositate presso la procura di Milano, Fto compie un passo avanti importante nel proprio percorso di impegno per la formazione delle risorse umane da inserire nel settore turistico e culturale.
Innovaprofessioni è nata infatti nel 2014 per offrire al territorio lombardo iniziative formative di alto livello fortemente improntate ai bisogni delle imprese del comparto. Della Fondazione fanno parte, oltre a Fto, gli attori direttamente coinvolti nel processo di formazione e collocamento nel mondo del lavoro del turismo. Le Fondazioni costituiscono il Sistema ITS, un insieme di scuole di alta formazione istituito dal ministero dell’Istruzione per il training di tecnici superiori nelle aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico e la competitività del nostro Paese.
“Si tratta di un passaggio importante per noi. Sentiamo infatti la necessità di costituire un percorso di inserimento nel mondo del lavoro del Turismo organizzato – ha spiegato il presidente Fto, Franco Gattinoni – Da una parte pesa la carenza negli organici legata all’emorragia occupazionale del periodo Covid, ma dall’altra avvertiamo la spinta a dare un’alternativa ai giovani che non hanno intenzione di proseguire gli studi universitari e che desiderano lavorare nel turismo”. “Ecco da dove nasce la volontà di creare un meccanismo virtuoso di contatto diretto con le scuole, per definire una didattica che tenga conto delle competenze necessarie al nostro settore. Un modello replicabile poi su scala nazionale – ha concluso Gattinoni – perché il fabbisogno di occupati è molto significativo in tutte le regioni italiane”.

Simonpaolo Buongiardino, presidente della Fondazione ITS Innovaprofessioni, ha invece commentato: “Con l’adesione di Fto, Fondazione ITS Innovaprofessioni si rafforza ulteriormente quale punto di riferimento per l’alta formazione tecnica nel comparto turistico a Milano e in Lombardia. La grande ripartenza del settore, l’innovazione tecnologica e la necessità di competere sui mercati internazionali ci spingono ad investire sempre di più sulle competenze richieste dalle imprese. Da domani, grazie al contributo di Fto, lavoreremo a nuovi progetti formativi dedicati al mondo del turismo organizzato”.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *