Un progetto di grande rilevanza per il sistema dei trasporti veneto ha preso il via con l’inizio dei lavori per la realizzazione del collegamento ferroviario tra la città di Venezia e il suo aeroporto, il Marco Polo di Tessera. Questa iniziativa strategica è un passo importante verso l’ottimizzazione della mobilità nella regione e promette di rafforzare ulteriormente il ruolo di Venezia come fulcro dei trasporti nel panorama italiano ed europeo.
Il Presidente Enac Pierluigi Di Palma ha partecipato insieme al Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini a Venezia alla cerimonia dell’avvio dei lavori, presenti il Governatore della Regione Veneto Luca Zaia e il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.
“Rilanciare l’ammodernamento del nostro Paese, dal ponte sullo stretto alle opere ferroviarie come questa, significa dare forza al futuro delle nostre nuove generazioni” – ha dichiarato il Presidente Di Palma. “Sono tornato da Riyadh dove si respira energia che guarda al futuro e lì – ha continuato – l’Enac ha chiuso molti accordi per il trasporto aereo, con particolare attenzione agli scali di Malpensa, Bergamo e Venezia, raddoppiando le possibilità di collegamenti: opportunità per sviluppare traffico ed economia.

Un Progetto Strategico

Il collegamento ferroviario, previsto per essere completato entro dicembre 2025, quindi in tempo per le Olimpiadi invernali di Milano Cortina 2026, si estenderà per circa 8 chilometri. L’investimento complessivo per il progetto ammonta a 644 milioni di euro, finanziato in parte anche con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il tracciato inizierà dalla linea Mestre-Trieste, percorrendo un primo tratto a due binari in superficie, dopodiché proseguirà in galleria fino all’aeroporto, dove sorgerà una nuova stazione interrata, denominata “Venezia – Aeroporto”, collegata direttamente al terminal aeroportuale​​​​​​.

Benefici e Impatti

Questo collegamento ferroviario non solo faciliterà l’accesso all’aeroporto ma potenzierà anche l’intermodalità tra i trasporti ferroviari e aerei. La nuova linea sarà utilizzata sia dai treni regionali che da quelli a lunga percorrenza, incentivando l’uso del treno per i viaggiatori, sia locali che internazionali. Il progetto mira a rispondere all’aumento previsto dei flussi turistici, in particolare in vista delle Olimpiadi invernali del 2026, e a sostenere la crescita economica della regione.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *