Air Europa ha chiuso il primo semestre 2023 con 53 milioni di euro in più rispetto alle previsioni di utili fiscali, con un obiettivo di chiusura anno che supera i 200 milioni. L’attuale bilancio conferma una netta ripresa dell’attività e dei risultati sia a livello operativo che contabile. Questi risultati economici riflettono la buona performance della compagnia aerea, inoltre consentiranno di cancellare il debito e di affrontare con buon ritmo gli impegni assunti.
In questo primo semestre, l’offerta di posti volo è aumentata di oltre 7 milioni e sono stati trasportati oltre 5,7 milioni di passeggeri, il 38% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questa tendenza al rialzo si riflette anche nella business class, che ha registrato un aumento del 36% dei passeggeri. In questo periodo, il livello di occupazione media di Air Europa è stato dell’81%.

Questa maggiore redditività ed efficienza operativa trova riscontro nel successo della gestione della flotta, che nel mese di luglio è stata riunificata attorno ai modelli Boeing 787 Dreamliner e Boeing 737, tra i più moderni e sostenibili del settore. Tale processo consentirà alla compagnia aerea di sviluppare il suo nuovo piano strategico 2023-2025, rafforzando principalmente i pilastri della redditività, della sostenibilità e dell’innovazione.
Anche Air Europa prosegue nel suo piano di crescita, e prevede un ingresso di ulteriori sei Boeing 787-9 nel corso del prossimo esercizio, ai quali se ne aggiungeranno altri due, a noleggio, nel 2025. Durante l’estate sul corto e medio raggio, saranno incorporati cinque Boeing 737-800.
Nel 2024 è previsto l’arrivo dei primi tre Boeing 737 MAX, ai quali se ne aggiungeranno 17 in leasing, tra il 2025 e il 2027. Air Europa diventerà la prima compagnia spagnola ad adottare questo modello, il più tecnologicamente avanzato della sua categoria.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *