Per la Sardegna novembre è stato un mese votato alla promozione del settore congressuale: la Regione ha infatti, aderito a una serie di eventi dedicati al MICE, disvelando le potenzialità di questo settore, che a livello nazionale sviluppa circa il 4% del totale dei flussi turistici.
Il primo appuntamento, ‘Destinazione Sardegna, MICE 2022’. organizzato dalla Regione Sardegna in collaborazione con la Sogaer, società di gestione dell’aeroporto di Cagliari, si è tenuto dal 4 al 6 novembre e ha previsto momenti di incontro tra domanda e offerta e visite ad alcune delle strutture presenti. Il meeting, di richiamo internazionale, si è aperto a Cagliari e ha visto la partecipazione di 40 buyer, organizzatori di congressi ed eventi (27 italiani e 13 stranieri provenienti da Germania, Francia, Spagna, Svizzera e Inghilterra), oltre a 56 operatori dell’offerta MICE della Sardegna (sellers), tra strutture alberghiere, sedi per eventi e agenzie di organizzazione.
La Sardegna ha tutte le carte in regola per trovare in ambito congressuale il pilastro per lo sviluppo della sua strategia turistica: clima favorevole, posizione al centro del Mediterraneo, strutture tra le più grandi d’Italia situate in contesti unici, adeguata professionalità dei servizi e formazione degli addetti ai lavori, sono asset importanti che costituiscono le basi su cui costruire posizionamento e competitività di un prodotto altamente tematico come il turismo congressuale.

Più recentemente, inoltre, l’offerta congressuale della Sardegna è stata tra i protagonisti della seconda edizione del Mice Trade Show, tenutosi dal 16 al 18 novembre nella splendida cornice di Venezia: oltre 100 buyer e circa 50 supplier si sono incontrati in diverse sedi ‘diffuse’ nella città di Venezia e collegate tra loro, in una formula che sottolinea il valore dell’esperienza nel turismo odierno, sia esso congressuale che leisure. Assieme a Sardegna, hanno partecipato all’evento Veneto, Liguria, Sicilia e gli operatori del settore, tutti sotto il segno dell’eccellenza.
Un settore, dunque, che vedrà numerosi sforzi di miglioramento e adeguamento all’offerta del resto d’Italia e internazionale facendo leva sugli importanti vantaggi competitivi delineati sopra.
La promozione di questo mese troverà compimento con l’adesione all’IBTM di Barcellona dal 29 novembre al 1° dicembre prossimo.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *