Gennaio: tempo di aggiornare la bucket list! E gli Stati Uniti, una delle mete preferite dagli italiani che viaggiano all’estero, offrono sempre ampia scelta quando si cercano esperienze straordinarie che abbracciano diverse realtà: dalle coste ai panorami sconfinati, dai monumenti iconici fino alle metropoli. Secondo Visit The USA tra le destinazioni da non perdere nel 2024, oltre a quelle classiche, bisogna visitare almeno una fra queste: Kansas City (Missouri), Santa Fe (New Mexico), Philadelphia (Pennsylvania), St. Petersburg/Clearwater (Florida), Asheville (North Carolina). Vediamo perché.

1. Kansas City, Missouri: la “Swiftmania” farà registrare numeri da record

Kansas City è ormai sulla mappa di tutti grazie a uno dei trend più interessanti del 2023. La regina della musica pop e country americana, Taylor Swift, e il quarterback dei Kansas City Chiefs, Travis Kelce, hanno fatto accorrere tutti in quella che è conosciuta come la “Città delle Fontane”. Con oltre 200 installazioni d’acqua in tutta la città, è una vera e propria mecca dello sport, che ospita di tutto, dal calcio al pickleball. Sono in corso i preparativi per ospitare il prossimo agosto la competizione inaugurale “PickleCon” di Triple Crown Sports, uno degli sport in più rapida crescita in America, nonché l’attesissima Coppa del Mondo FIFA del 2026. La città è anche pronta a dare il benvenuto al Kansas City Current, il campionato nazionale di calcio femminile, per il suo debutto nel nuovo CPKC Stadium nel 2024. L’impianto da 11.500 posti sarà il primo stadio al mondo costruito appositamente per una squadra sportiva femminile professionista e sarà il nuovo punto di ritrovo per i tifosi. Fuori dal campo, i visitatori possono godersi la vivace tradizione del barbecue in città, con ristoranti che affumicano di tutto, dalla carne di maiale, di manzo e di pollo al pompelmo, ai funghi e al pesce. Per chi visita la città in autunno, l’American Royal è la più grande gara di barbecue del mondo, con oltre 600 squadre in gara e decine di migliaia di spettatori/degustatori!

2.Santa Fe, New Mexico: il centro della creatività d’America

Con lo sfondo mozzafiato delle Montagne Sangre de Cristo, Santa Fe è una città che nasconde un’atmosfera mistica ed eclettica. La terra di questo luogo è diventata famosa per le sue qualità curative ed è un rifugio spirituale, mentre il suo terreno variegato ha attirato artisti da tutto il mondo. Le culture dei nativi americani, degli spagnoli e degli anglo-americani si fondono perfettamente formando una fiorente comunità creativa. Santa Fe ospiterà il Georgia O’Keeffe Museum (con la mostra “Making a Life” fino a marzo 2024) e il fantastico Meow Wolf, un’esperienza artistica completamente immersiva chiamata “House of Eternal Return”, con oltre 70 stanze create da artisti locali e comunitari. La città ospita anche otto pueblos di nativi americani e il Santa Fe Indian Market, una delle più grandi e prestigiose mostre d’arte dei nativi americani al mondo, con artisti provenienti da oltre 200 tribù (che si svolgerà dal 17 al 18 agosto 2024). Tuttavia, per apprezzare veramente l’arte, la cultura e il paesaggio culinario, basta partecipare al festival invernale Art + Sol.

3. Philadelphia, Pennsylvania: dove il vecchio incontra il nuovo

Luogo di nascita degli Stati Uniti e prima World Heritage City, Philadelphia è ricca di storia, ma allo stesso tempo ha una scena culinaria e artistica contemporanea e vivace. La Guida Verde Michelin definisce Philadelphia “un museo a cielo aperto” grazie alle oltre 600 sculture e statue e agli oltre 4.400 murales all’aperto. Alla fine del 2024 è prevista l’apertura del Calder Gardens Museum, che celebrerà l’impatto che tre generazioni della famiglia Calder hanno avuto su Philadelphia. La città ha anche una forte vocazione culinaria: definita un vero paradiso per gli appassionati di cucina, i buongustai possono trovare di tutto, dal cibo di strada ai mercati, dai ristoranti raffinati a quelli con cucina BYOB. Famoso per i suoi iconici cheesesteak, gli hoagies, i pretzel, il panino con l’arrosto di maiale per il quale si formano lunghe file ogni giorno presso DiNic’s Roast Pork del Reading Terminal Market (uno dei più antichi e grandi mercati pubblici d’America). Per i più golosi, da non perdere il Philly Tastykake disponibile in tutti i gusti, dal caramello al burro di arachidi.

4. St. Petersburg/Clearwater, Florida: dalle spiagge infinite alla street art

Nascosta su una penisola soleggiata tra la baia di Tampa e il Golfo del Messico, St. Pete / Clearwater è un insieme di 24 località che coniugano perfettamente i grandi spazi aperti con un’incredibile scena artistica. I visitatori hanno l’imbarazzo della scelta, con un tratto di costa di 35 miglia dove rilassarsi, che comprende i parchi statali nazionali: Honeymoon Island (ideale per gli amanti della natura che desiderano avvistare aquile, gufi dalle grandi corna e tartarughe giganti o percorrere il sentiero di tre miglia attraverso una delle ultime foreste di pino silvestre ancora vergini) e Caladesi Island (una delle poche isole incontaminate della Costa del Golfo, accessibile solo in barca). St. Pete è anche una zona artistica che ospita otto musei e 532 splendidi murales, mentre il centro di St. Pete si sta preparando per il 10° anniversario dello SHINE Mural Festival nell’ottobre 2024. I visitatori possono anche vedere la collezione ineguagliabile di opere di Salvador Dalì del The Dali Museum, tra cui il Dali Alive 360° Dome, recentemente inaugurato, un’esperienza immersiva multisensoriale che avvolge i visitatori in un’atmosfera di luce e suono a 360 gradi. Un’altra tappa obbligata è l’Imagine Museum, che espone opere d’arte contemporanea in vetro provenienti da tutto il mondo, o la Chihuly Collection, la prima installazione dell’arte di Dale Chihuly.

5. Asheville, North Carolina: la maestosa città montana

Immersa nelle maestose Blue Ridge Mountains, circondata da oltre un milione di acri di natura selvaggia protetta e dalle vette più alte dell’est, Asheville è fiera della sua storia e del suo patrimonio appalachiano. Combinando musica e aria aperta, ogni estate il Folk Heritage Committee invita i visitatori e gli abitanti del luogo a partecipare alle celebrazioni di “Shindig on the Green”, un festival gratuito a sostegno della conservazione della musica tradizionale bluegrass, delle danze e dei racconti dei Monti Appalachi meridionali. Per coloro che desiderano entrare in contatto con la natura, la città montana vanta spettacolari sentieri per escursioni a piedi, in bicicletta, rafting e passeggiate a cavallo, oltre alla possibilità di avvicinarsi alla fauna selvatica, dall’osservazione degli uccelli al foraggiamento di orsi e branchi di alci. Questa primavera, gli ospiti potranno dormire sotto le stelle nel nuovissimo campeggio di lusso airstream di AutoCamp, che aprirà a soli 15 minuti a nord della città, lungo le rive del fiume French Broad. I campeggiatori avranno l’imbarazzo della scelta anche nel nuovo LOGE Asheville, che aprirà la sua prima sede nel sud-est la prossima estate. La struttura ristrutturata, che occupa l’iconico motel The Mountaineer Inn, comprenderà caminetti all’aperto e rastrelliere per le biciclette in ogni camera.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *