Centinaio scrive a Di Maio: “Serve un piano per i rimpatri di chi non riesce a tornare”

L’ex ministro del turismo e senatore della Lega Gian Marco Centinaio ha scritto una lettera formale al ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio auspicando un intervento delle istituzioni per agevolare il rimpatrio degli italiani che non sono riusciti a tornare in Italia per chiusure delle frontiere e soppressione dei voli verso l’Italia.

Migliaia di italiani bloccati per mancanza dei voli e agenzie viaggi e tour operator che si sono attivate ma non hanno riscontri dalla Farnesina sono i principali problemi sottolineati da Centinaio che chiede un intervento immediato del governo per dare risposta alle famiglie di questi connazionali. Ogni giorno che passa la situazione è sempre più difficile perché sono in aumento i Paesi che chiudono le proprie frontiere all’Italia, spiega Centinaio (confronta la nostra lista dei Paesi con restrizioni di viaggio, ndr). Per questo il senatore auspica un piano, di concerto con l’Unione europea e i vettori aerei per l’immediato rientro in patria degli italiani all’estero, anche mediante l’utilizzo di voli speciali.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *