Il mondo della comunicazione online sta diventando sempre più complesso per le agenzie di viaggi, soprattutto per le più piccole e meno strutturate, dove non c’è un team di marketing che può occuparsi in particolar modo della creazione di contenuti. Nello stesso tempo la comunicazione online è di vitale importanza per la crescita di un’agenzia di viaggi online e offline, anche se hanno poche risorse (di tempo e denaro) da dedicarci.
Ed è qui che l’intelligenza artificiale può realmente aiutare, in particolar modo ChatGPT, capace di generare contenuti, con poche, semplici istruzioni.

Quindi se pensavi che servono conoscenze molto tecniche per utilizzare questo strumento, voglio rassicurarti subito che non è così. Seguendo alcuni semplici passi, qualunque agenzia di viaggi sarà in grado di generare contenuti da utilizzare sui propri canali online (social media, blog, email marketing).
In realtà ci sono molteplici utilizzi anche per la comunicazione offline (brochure, cataloghi).
Sarà solo l’inizio!

1. Registrarsi su ChatGPT

Basta andare su https://chat.openai.com e creare un account gratuito: se si ha una gmail è possibile farlo direttamente con le credenziali di Google. Esiste anche la versione a pagamento, che sblocca moltissime funzionalità interessanti ma per iniziare a prendere confidenza con lo strumento, la versione gratuita sarà più che sufficiente. L’unica differenza è che si utilizzerà una versione precedente di ChatGPT, la 3.5 anziché la 4.

2. Come comunicare con ChatGPT

Immagina di avere davanti a te un massimo esperto di creazione di contenuti, in questo caso. Interagisci con lo strumento come se fosse una persona reale, che può anche sbagliare, ma che sarà in grado di correggersi e migliorare, imparando dal tuo modo di esprimerti ed interagire. Potrai quindi fare domande, chiedere approfondimenti, modifiche al tono di voce e molto altro ancora.

Le richieste che andrai a formulare si chiamano “prompt” o meglio comandi. Imparare a comunicare con tutti gli strumenti di intelligenza artificiale attraverso prompt studiati su misura darà una spinta notevole alla tua comunicazione online.

3. Passa informazioni utili a ChatGPT

Se non sa esattamente di cosa ti occupi e come svolgi il tuo lavoro, ti darà solo risposte generiche. Per migliorare la qualità delle risposte che riceverai, usa per esempio questo prompt (comando):

“Ho bisogno di aiuto per trovare idee di contenuto per Instagram, ma prima di aiutarmi a creare questi post, fammi 10 domande per capire meglio la mia nicchia, il mio account, i miei contenuti e i miei follower. Utilizzerai le risposte a queste domande per aiutarmi a creare nuovi post sul mio profilo Instagram.”

4. Contestualizza e chiedi il parere di un’esperta

Invece di chiedere: “Dammi 5 idee di articoli per il mio blog di viaggi”

prova con:

“Agisci come esperto SEO e social media specialist. Genera idee di contenuto per la mia attività. Aiuto [descrivi il tuo cliente ideale] ad organizzare e prenotare [descrivi tipo di viaggio].

Genera 7 idee di contenuto relative all’argomento [inserisci argomento, destinazione]. Le idee devono rientrare nelle seguenti categorie:

  1. Un errore commesso in relazione all’argomento
  2. Un mito che il mio pubblico crede su questo argomento
  3. Consigli e strategie: (come, 3 consigli o 5 modi per…)
  4. Tutorial su come fare
  5. Elenco di risorse (come app, ricette o strumenti):
  6. Un problema
  7. Una domanda TOP che il mio pubblico sta cercando
    Assicurati che le idee attirino il mio cliente ideale e siano altamente ricercate.
    Hai capito?”

Tenendo conto dei consigli sopra, ecco come creare contenuti con ChatGPT, in 3 semplici step:

Step 1: Fare brainstorming

Prompt: Dammi 50 [anche 100 se preferisci] idee di argomenti per [didascalie per Instagram, Reel per Instagram, articoli per il blog] per [descrivi la tua nicchia di viaggi]. I contenuti sono indirizzati a [descrivi il tuo pubblico target, i clienti ideali, le loro caratteristiche].

Step 2: Selezionare

Scegli gli argomenti migliori, tra quelli proposti, e inserisci tutto in un file.

Step 3: Sviluppare

Torna sul file, scegli un argomento alla volta e utilizza, per esempio, questo comando:

Prompt: Ora scrivimi un [indica il tipo di contenuto che desideri] per [inserisci l’argomento che hai scelto dalla tua lista], senza introduzioni o chiusure, vai dritto al punto e dai priorità a consigli utili e informazioni uniche. Usa un tono di voce [specifica che tipo di tono usare].

Consiglio extra: Puoi migliorare questo comando inserendo informazioni che conosci personalmente, qualche storia e elemento che rende l’informazione ancora più interessante. Per farlo, al prompt di sopra aggiungi: “Assicurati di includere anche…”

Dopo aver ottenuto la risposta per il primo argomento, puoi continuare con questo comando: “Ora fai la stessa cosa per questo argomento [inserisci il secondo argomento dal tuo file delle idee].”

Come puoi notare, avvicinarsi all’utilizzo dell’intelligenza artificiale non è così complicato come può sembrare e, con un po’ di pratica potrai veramente sfruttare questa tecnologia per avere grandi vantaggi in termini di tempo e denaro, per la tua agenzia di viaggi.

Autore

  • Roxana Ilie

    Roxana Ilie è Digital Strategist e formatrice, fondatrice di Professione Travel Agent. Dal 2018 aiuta agenti e consulenti di viaggi a mettere in pratica le giuste strategie per promuoversi online e offline, per vendere più viaggi. Puoi seguirla sul suo account Instagram @professionetravelagent

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *