Il 2 dicembre 2020 scorso è stata una giornata importante per il MICE italiano. All’interno dell’incontro virtuale trasmesso in Live Streaming ai suoi Soci, Convention Bureau Italia ha ufficializzato la firma del Protocollo d’Intesa con ENIT che conferma la collaborazione strategica tra le due principali realtà di promozione turistica nazionale.
Una collaborazione che in realtà esisteva già de facto, ma che ora viene ratificata grazie a un protocollo di ufficialità -firmato dalla Presidente di CBItalia Carlotta Ferrari e dal Presidente di ENIT, Giorgio Palmucci- che ne disciplina e regola i rapporti, consentendo non solo una collaborazione tout-court su tutte le grandi fiere internazionali e sulle attività promozionali, ma anche di continuare quella progettazione e realizzazione congiunta di importanti iniziative di promozione della Destinazione Italia a livello mondiale nei prossimi anni.

Punto chiave del Protocollo d’Intesa, sancito peraltro nel 2013/2014, contestualmente alla creazione di Convention Bureau Italia, è quello di ricostituire il Tavolo di Coordinamento delle Azioni per lo Sviluppo dell’Offerta Congressuale a cui siederanno i grandi stakeholder del MICE italiano: Convention Bureau Italia, ENIT, le grandi Associazioni di categoria e le Regioni.
“Siamo molto soddisfatti del rinnovo del protocollo d’intesa con ENIT – ha annunciato la Presidente CBI Carlotta Ferrari – oltre a gettare le basi per una serie di attività promozionali che si terranno congiuntamente nel 2021, si tratta di un passaggio fondamentale che, per quanto formale, ci consente, soprattutto grazie alla riapertura del Tavolo di Coordinamento, di strutturare in modo rinnovato e concreto anche il rapporto con le Regioni e con le istituzioni in generale”.

“Ci sarà sicuramente un’attenzione maggiore da parte di ENIT riguardo al piano 2020/2021 per supportare il MICE, indubbiamente uno dei settori che sta soffrendo di più in questo difficile periodo che sta vivendo tutto il settore turistico – ha spiegato il Presidente ENIT Giorgio Palmucci – Grazie al rinnovo del Protocollo d’Intesa con CBItalia, ma soprattutto anche attraverso il lavoro che effettueremo al Tavolo di Coordinamento, faremo in modo che il segmento del MICE possa finalmente tornare a pieno regime”, – conclude Palmucci.

Condividi: