ITA Airways, ha annunciato il suo sostegno alla campagna #NotInMyWorld dell’organizzazione globale di protezione degli animali Humane Society International/Europe. La compagnia ha adottato una nuova politica aziendale che vieta il trasporto di trofei di caccia su tutti i voli dell’azienda, sia come merce che come bagaglio passeggeri. Questo rappresenta un significativo impegno dell’azienda nella conservazione della fauna selvatica e una sostanziale contribuzione alla fine della caccia al trofeo, promuovendo pratiche aziendali che riconoscono la responsabilità globale nella protezione della biodiversità.

A livello nazionale, l’impegno di ITA Airways ha una particolare rilevanza poiché l’Italia è tra i principali importatori di trofei di caccia in Europa. Tra il 2014 e il 2021, sono stati importati 442 trofei di caccia di mammiferi protetti dalla CITES (la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione), tra cui ippopotami, rinoceronti, elefanti e leoni. Questi dati rivelano il coinvolgimento attivo del paese nell’industria della caccia al trofeo, nonostante un sondaggio indichi che l’86% degli italiani si oppone a questa pratica e il 74% sostiene un divieto legislativo sull’importazione di trofei.

Centinaia di migliaia di animali in tutto il mondo, comprese specie in pericolo, vengono uccisi da cacciatori di trofei per divertimento e vanto, contribuendo al declino delle popolazioni selvatiche, alle sfide della conservazione e alle pratiche disumane. A differenza della caccia per sussistenza, la motivazione principale di chi pratica questa attività è uccidere gli animali per competizione e intrattenimento, mirando a specie rare o molto ricercate per le loro caratteristiche fisiche (crini spessi, lunghe zanne, dimensioni generali, ecc.) e trasformandoli in trofei da esporre per mostrare il successo nella caccia. Considerando che un numero significativo di cacciatori di trofei che prenotano viaggi di caccia all’estero intende trasportare i loro macabri souvenir a casa, il settore dei trasporti svolge un ruolo chiave nel facilitare questa industria eticamente discutibile e dannosa.

Unendosi alla campagna, ITA Airways ha adottato diverse misure, tra cui:

  • L’aggiunta di trofei di caccia all’elenco degli oggetti vietati per il trasporto.
  • La pubblicazione online della politica sui trofei di caccia sul sito ufficiale di ITA Airways.
  • L’aggiornamento dei manuali operativi per le procedure di carico e terra.
  • La diffusione della politica a tutto il personale, nei centri operativi e presso i fornitori.

Giovanna Di Vito, Chief Program Office, ESG & Customer Operations di ITA Airways, sottolinea: “Il nostro forte sostegno alla campagna di Humane Society International/Europe per fermare l’importazione di trofei di caccia in Italia ed Europa riflette l’impegno continuo di ITA Airways per il pianeta, il nostro paese e le comunità. La nuova politica della nostra azienda, che formalizza il divieto di trasporto di trofei di caccia sui suoi voli, è un’azione concreta, un nostro contributo alla protezione della fauna selvatica e alla promozione di tale tutela. Crediamo che le aziende abbiano un ruolo chiave nel sostenere e diffondere pratiche etiche che rappresentano un vero progresso verso un futuro più responsabile e sostenibile.”

Martina Pluda, Direttore di Humane Society International/Europe in Italia, afferma: “Il sostegno di ITA Airways alla nostra campagna e la loro nuova politica rappresentano un contributo significativo all’obiettivo di porre fine alla crudele caccia al trofeo. Infatti, il settore aziendale svolge un ruolo enorme nell’azione collettiva necessaria per proteggere la fauna selvatica minacciata a livello globale. Con la campagna #NotInMyWorld di HSI/Europe, continuiamo a rafforzare il nostro impegno per la preservazione delle specie animali e della flora in pericolo e per l’introduzione di divieti sull’importazione, l’esportazione e la ri-esportazione di trofei di caccia provenienti da animali protetti in Italia ed Europa.”

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *