Sarà in vigore dal 4 maggio 2020 il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che, firmato il 26 aprile, dà il via alla così detta fase 2 di contenimento dell’epidemia Covid-19, caratterizzata in particolare dalla riapertura di alcune attività produttive precedentemente chiuse, del ripristino di maggior mobilità sul territorio che arriverà fino all’ambito regionale, e a regole più stringenti per i trasporti. Confermate inoltre le regole sull’ingresso in Italia già in vigore fino al 3 maggio che obbligano a quarantena di 14 giorni chi arriva nel nostro Paese con un’unica eccezione: il soggiorno inferiore alle 72 ore per motivi di lavoro a cui è consentito di atterrare e ripartire.

Per quanto riguarda le strutture ricettive è confermata l’apertura degli alberghi con la novità di queste ore della Lombardia dove fino al 3 maggio vige misura più restrittiva. Il mondo extralberghiero che fa riferimento al codice Ateco 55.2 resta chiuso, mentre potrà riaprire il codice Ateco 68 a cui fanno capo molti property manager.

Dal 4 maggio riaprono inoltre le industrie manifatturiere mentre per la ristorazione bisognerà aspettare metà maggio per l’asporto e i primi di giugno per il coperto. I motivi per spostarsi restano identici con l’unica variante della possibilità di spostarsi all’interno della regione e della possibilità di andare a trovare i propri congiunti ivi residenti. Per questo motivo è in arrivo un nuovo modulo di autocertificazione. Tra le misure prese anche la fissazione del prezzo delle mascherine a 50 centesimi l’una, che ha causato la protesta dei famacisti che hanno prezzi all’ingrosso maggiori.

Lato aziende ci sarà un protocollo specifico da rispettare per le riapertura che, in ogni caso, prevede l’annullamento di qualsiasi trasferta di lavoro nazionale o internazionale anche se già organizzata.

Anche per i trasporti ci sarà un protocollo specifico di azione per contenere l’epidemia e garantire la distanza sociale per TPL, Ferrovie, trasporto marittimo e portuale, visionabile nell’allegato 8 del documento.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *