Nell’ambito del revenue management alberghiero ADR è l’acronimo di Average Daily Rate vale a dire la tariffa media giornaliera incassata per le camere al netto di tasse, sconti e pasti.

Non va confusa con l’APR che è invece l’Average Published Rate, la tariffa media di listino pubblicata sul sito, sulle Ota e su altri canali distributivi.

Come si calcola l’ADR

La formula per calcolare l’ADR è molto semplice dato che basta dividere i ricavi totali ottenuti in un determinato periodo per il numero di camere vendute. Ad esempio, se il mese scorso avete venduto 500 camere e ricavato 49.000 euro il vostro ADR mensile sarà dato da 49.000/500 = 98 euro.

Molti gestionali per alberghi lo calcolano in maniera automatica, in ogni caso ecco qui la formula da tenere a mente per calcolare questo dato molto importante per confrontare le performance del proprio hotel:

ADR = Ricavi della vendita di camere in un certo periodo/Numero di camere vendute nello stesso periodo

Dall’ADR discendono una serie di indicatori molto utili per valutare l’andamento del proprio albergo.

Uno di questi è l’ARI, Average Rate Index che confronta il proprio ADR rispetto alla media di un set di alberghi predefiniti e si ottiene dividendo l’ADR del proprio hotel diviso l’ADR medio complessivo degli hotel presi in considerazione. Se ARI > 1 vuol dire che si sta avendo una performance superiore alla media della propria categoria.

Altri significati di ADR

Adr è anche l’acronomimo di Aeroporti di Roma, la società che gestisce gli scali di Ciampino e Fiumicino e che ha il proprio sito web sul dominio adr.it

Nell’ambito del diritto dei trasporti, invece, ADR è l’accordo internazionale europeo che definisce il trasporto su strada di merci pericolose. L’acronimo deriva dal francese Accord européen relatif au transport international des marchandises Dangereuses par Route.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:
2 pensiero su “Cos’è l’ADR, Average Daily Rate, e come si calcola”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *