Dal prossimo 1° ottobre Alitalia non avrà più voli operativi dall’aeroporto di Milano Malpensa e volerà in Lombardia solo dallo scalo di Milano Linate. La compagnia aveva infatti 3 tratte che partivano dall’aeroporto varesino: il Milano-Tokyo e il Milano-New York, sospesi a tempo indeterminato, e la navetta Milano-Roma che terminerà alla fine di settembre la sua programmazione. Il volo serviva infatti principalmente come coincidenza per le tratte internazionali: per i passeggeri locali è invece molto più comodo il collegamento da Linate, se non quello in treno ad alta velocità. Da qui la decisione di sospendere anche l’ultima tratta rimasta: non era mai successo che Malpensa restasse orfana di Alitalia, anche se ormai garantiva meno del 2% degli arrivi. La situazione potrebbe essere riconsiderata a novembre, se i dati della pandemia permetteranno una ripresa.

In attesa che si finalizzi il percorso della newco Alitalia, oggi la compagnia opera circa il 40% in meno dei voli pre covid: verso l’estero vola da Parigi, Bruxelles, Londra e Amsterdam sia da Fiumicino sia da Linate, mentre verso Francoforte, Monaco di Baviera, Ginevra, Zurigo, Nizza, Marsiglia, Madrid, Malaga, Barcellona, Atene e Tirana è attivo solo il collegamento con Fiumicino. Gli unici voli intercontinentali restano il Roma – New York 6 volte a settimana e i collegamenti, sempre da Roma, per Tunisi e Il Cairo.
In audizione alla camera il direttore commerciale Fabio Lazzerini, già designato amministratore delegato della futura Alitalia ha dichiarato che a luglio il load factor medio è stato del 63% e in agosto del 57%.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

    Visualizza tutti gli articoli

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

    Visualizza tutti gli articoli
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *